“Voglio il terzo posto, domenica sarà una battaglia”

“Voglio il terzo posto, domenica sarà una battaglia”

Sacripanti suona la carica in vista del match di domenica contro Cremona

I diretti interessati non la ritengono la gara dell’anno ma sia per Avellino sia per Cremona vincere significherebbe dare una’altra sterzata alla propria stagione. La Sidigas vuole vincere per raggiungere al terzo posto in classifica la Vanoli Cremona e provare a ribaltare il -6 dell’andata. I lombardi, in caso di successo al PaladelMauro, porterebbero a quattro i punti di vantaggio sulla Scandone a tre giornate dalla fine del campionato.

«Dobbiamo alzare la nostra fisicità e nello stesso tempo dobbiamo mantenere un po’ più di lucidità rispetto a domenica, anche per abituarci ai playoff. Dobbiamo vincere, dobbiamo farlo con più di sei punti di vantaggio: Cremona ha dei punti di forza importanti, dobbiamo essere incisivi in attacco ancor più che in difesa.  – ha detto coach Sacripanti in conferenza stampa – Per noi è un esame importante, anche per il nostro pubblico: la cavalcata si è interrotta, ma il sogno continua e che ha visto i tifosi di Avellino riempire il Forum d’Assago. Siamo arrivati ad avere più di tremila presenti, ma ora giochiamo davvero anche voi dovete allenarvi per i playoff. Nella post season mi aspetto il sold out. Domenica ci giochiamo il terzo posto, dopo tanta fatica dentro e fuori dal campo. La squadra vuole un Del Mauro pieno e rovente: questi ragazzi stanno facendo cose straordinarie ed hanno bisogno di essere supportati per il campionato che hanno fatto. Tutta la città e tutta la provincia non potrà venire solo in finalissima, è arrivato il momento di stringerci tutti. Stiamo lavorando bene, soprattutto fisicamente, per farci trovare al meglio».

Terzo posto –  «Se perdiamo domenica non ne farò una malattia, ma voglio il terzo posto. Vogliamo conquistare una posizione importante. Sento parlare di scudetto, semifinale ma sono discorsi da bar. La cosa principale è superare i quarti. Non c’è nessuna squadra che preferirei prendere. E’ ancora presto per pensarci, certo ci sono squadre con cui ci accoppiamo meglio, altre con cui lo facciamo peggio».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy