Atripalda Volleyball, il ringraziamento agli atleti della stagione passata

Atripalda Volleyball, il ringraziamento agli atleti della stagione passata

Col nuovo campionato alle porte la società ringrazia chi a contribuito a portare in alto il nome di Atripalda

In casa Atripalda Volleyball sta per iniziare la nuova stagione. Infatti a breve inizierà la stagione della squadra targata Colarusso. Ma la società prima di partire con una nuova stagione e lasciare alle spalle la vecchia vuole ringraziare chi lo scorso anno ha contribuito a difendere i colori della cittadina del sabato sui campi regionali della serie C. Innanzitutto il primo grazie va a mister Patrizio Romano, che nonostante non abbia iniziato da inizio stagione a guidare gli atleti ha fatto al meglio il proprio lavoro riuscendo a plasmare una squadra non creata da lui raccogliendo degli ottimi risultati e lottando sempre nonostante le difficoltà. Un grazie anche agli atleti Amerigo Cipollone, Francesco Spera e Alessandro Marchese che si sono impegnati al massimo senza nessuna remora per tutta la stagione dimostrando grande serietà e attaccamento ai colori atripaldese. A loro un forte augurio per la carriera che sicuramente sarà piena di soddisfazione.

Un ringraziamento particolare invece va a chi ha Atripalda nel cuore e da sempre difende i colori biancoverdi da sempre: Carmine Mazza e Alessandro Matarazzo. Due esempi di persone da imitare nello sport e nella vita. Due ragazzi che hanno messo il cuore in ogni partita e che hanno deciso, con motivi differenti di non giocare più a pallavolo. A Carmine Mazza va il ringraziamento per essersi messo in discussione dopo la parentesi avellinese mettendosi sempre a disposizione, cambiando ruolo senza lamentarsi, e essendo da esempio per tutti. Che dire del capitano, di Alessandro Matarazzo? Lo si ricorda da ragazzino quando correva dietro ad un pallone. Alessandro è la pallavolo ad Atripalda, è un simbolo e una persona speciale che si è sacrificato molto per portare il nome della cittadina del sabato in alto. E non è un caso che la ripartenza della pallavolo maschile è partita dalla famiglia Matarazzo che ha la pallavolo nel dna. A lui va un forte in bocca a lupo per la carriera di allenatore, nella società di famiglia della Green Volley, e le porte dell’Atripalda Volleyball saranno sempre aperte, anzi spalancate, magari un giorno sedendo su quella panchina tanto cara. Ora a Gianmarco De Palma raccogliere questa pesante eredità e portare il nome di Atripalda sempre più in alto.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy