Pallavolo – Acca Montella, non puoi sbagliare: domani la decisiva gara 2 con Ravenna

Pallavolo – Acca Montella, non puoi sbagliare: domani la decisiva gara 2 con Ravenna

Le giallonere devono riscattare il ko della settimana scorsa: a Cassano Irpino si preannuncia un palasport carico per trascinare Devetag e compagne alla vittoria

Domani pomeriggio l’Acca Montella affronterà, tra le mura amiche della Palestra Comunale di Cassano Irpino, la Conad Sicomputer Ravenna per gara 2 dei playoff promozione.
All’andata le giallonere hanno disputato un match a corrente alternata, dopo un ottimo avvio nei primi due parziali, si è spenta la luce di fronte ad un avversario di altissimo livello che ha saputo sfruttare bene le proprie caratteristiche riuscendo così ad avere la meglio. Gara 1 ha indicato la strada da seguire, Ravenna ha dimostrato di essere un team tosto e ben organizzato, ciò nonostante le ragazze di coach Guadalupi hanno dato l’ennesima dimostrazione di essere una squadra di grande spessore uscendo tra gli applausi del PalaCosta pur non avendo disputato una gara sui livelli abituali.
In settimana la squadra ha lavorato con la solita attenzione, cercando di guardare alla qualità del lavoro e alle cose che non hanno funzionato in gara 1. Coach Guadalupi ha analizzato in conferenza stampa il match d’andata: «dell’andata salviamo sicuramente l’avvicinamento alla partita e l’inizio, principalmente i primi due set. Siamo partiti molto bene, molto ordinati, nonostante alcuni nostri punti di riferimento siano venuti un po’ meno, tutto sommato abbiamo gestito la partita per quello che serviva fare, poi qualche errore tecnico sulla parte finale non ci ha permesso di chiudere il primo set. Nel secondo set siamo partiti bene, accumulando anche un grosso margine, poi quando l’avevamo in cassaforte, complice un po’ di cambi, abbiamo perso un po’ di ordine nel fare le cose semplici e ci siamo complicati la vita. Diciamo che quello che non è andato è sicuramente la reazione nei set successivi, che oltre a non esserci stata, siamo stati troppo tempo a pensare a quello che non stava funzionando e a livello mentale abbiamo perso anche un po’ di fiducia nel resto dei fondamentali e fluidità nel gioco».
Le bizantine arriveranno in Irpinia con l’intento di chiudere la contesa e sfruttare il primo match point a disposizione per staccare il biglietto che vale la serie A: «credo che il pregio maggiore di Ravenna sia fare molto bene le cose semplici, in maniera ordinata soprattutto per quanto riguarda il discorso del muro. Alcune nostre lacune nella gara di andata hanno esaltato certe loro qualità. Il nostro pubblico sarà decisivo, come secondo me già è stata utile la presenza di numerosi nostri tifosi lì a Ravenna. Noi abbiamo sempre disputato ottime gare in casa, avere il sostegno del nostro pubblico ci darà maggiore forza. Credo che dovremo fare tesoro di quello che non ha funzionato in gara 1 e concentrarci sul fatto che recuperando il nostro livello di gioco, possiamo giocarcela a viso aperto. In queste partite ci vuole coraggio e bisogna metterlo in ogni singolo pallone».

Determinata come in campo la centrale bresciana Valeria Diomede ha espresso così il suo pensiero: «abbiamo espresso un buon gioco solo all’inizio ma comunque non ai nostri livelli, in settimana abbiamo lavorato su quello che non ha funzionato. Domenica sarà una partita diversa, giochiamo in casa e cercheremo di sfruttare il fattore campo, vogliamo portare Ravenna a gara 3».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy