All-In #BeneventoAvellino: testa e cuore, tocca ad Eusepi

All-In #BeneventoAvellino: testa e cuore, tocca ad Eusepi

Dopo la debacle di Ascoli, l’Avellino è pronto a rimettersi in marcia verso l’obiettivo

Testa, cuore ed umiltà. È così che si vince un derby. È così che si raggiunge la salvezza. Dopo la debacle di Ascoli, l’Avellino è pronto a rimettersi in marcia verso l’obiettivo. L’ostacolo stavolta si chiama Benevento. Inutile dire che le motivazioni vengono da sé per una sfida che vale tantissimo per entrambe le compagini. Per rivalità, ma anche per motivi di classifica. I biancoverdi hanno quattro punti di vantaggio sulla zona playout e hanno fretta di chiudere una volta per tutte il discorso salvezza. I giallorossi, dopo un intero campionato vissuto in zona playoff, vogliono restare tra le prime otto e difendere il vantaggio di quattro punti sul terzetto che rincorre. Motivazioni doppie, dunque. Vincere servirebbe a sé stessi e anche a complicare i piani dell’avversario. Ed è proprio questa l’intenzione dell’Avellino, che vuole cancellare in fretta la sconfitta del Del Duca. Una sconfitta senza appello dovuta ad un approccio sbagliato all’incontro.

Al Vigorito sarà fondamentale proprio l’approccio alla partita. E non è un mistero che la squadra di Novellino, come ricordato dallo stesso tecnico nel post-gara di Ascoli, non abbia mai fallito nelle gare importanti. Con testa, cuore ed umiltà. Caratteristiche, o meglio qualità, che appartengono senza dubbio ad Umberto Eusepi. Con la squalifica di Castaldo e i problemi fisici dello spento Verde toccherà proprio ad Eusepi, grande ex della sfida, affiancare Ardemagni in attacco. Durante la sua permanenza nel Sannio Eusepi riuscì a realizzare 18 reti in 36 gare e a conquistare l’amore dei tifosi prima del discusso trasferimento alla Salernitana. Un trasferimento che gli è costato poi i fischi dei tifosi giallorossi nel dicembre scorso, quando il bomber è tornato per la prima volta da avversario al Vigorito con la maglia del Pisa. Con la maglia biancoverde addosso sinora Eusepi ha siglato due reti. Entrambe pesanti, entrambe a squadre di vertice (Cittadella e Spal). La voglia di ripetersi e di dare un dispiacere ai suoi vecchi tifosi è tanta. Anche perché c’è in gioco una riconferma che Eusepi vuole guadagnarsi a tutti i costi. Con testa, cuore ed umiltà. Doti che serviranno all’Avellino per sbancare il Vigorito e festeggiare la tanto attesa salvezza.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy