All-In #CittadellaAvellino: Ardemagni, ora o mai più

All-In #CittadellaAvellino: Ardemagni, ora o mai più

Dopo lo scialbo pareggio casalingo con il Carpi, l’Avellino si rimette a caccia di una vittoria contro la squadra più in forma del torneo

(Ri)sognando l’exploit. Dopo lo scialbo pareggio casalingo con il Carpi, l’Avellino si rimette a caccia di una vittoria (che manca dallo scorso 24 ottobre) al Tombolato di Cittadella. Una trasferta senza dubbio difficile, contro quella che agli occhi di tutti appare come la squadra più in forma del torneo alla luce dei 4 successi consecutivi (compresa la vittoria in Coppa con la Spal) conquistati negli ultimi 20 giorni. Un ruolino di marcia che ha rilanciato in maniera piuttosto importante le ambizioni degli uomini di Venturato, bravi a confermarsi nelle zone alte della classifica dopo la grande stagione disputata l’anno passato. Ed è proprio alla stagione scorsa che deve guardare l’Avellino per sperare nell’impresa. Il 18 febbraio, infatti, i lupi furono capaci di espugnare il Tombolato battendo il Cittadella per 3-1. Era un momento sicuramente diverso da quello attuale, con gli uomini di Novellino reduci dal successo casalingo con il Verona. Era un altro Ardemagni, autentico trascinatore dei suoi con una splendida doppietta. E per ritrovare vittoria e convinzioni nella gara di Cittadella servirà proprio rigenerare il bomber milanese. Negli ultimi due mesi, infatti, Ardemagni ha timbrato il cartellino soltanto nella trasferta di Perugia. Troppo poco per un attaccante come lui, che aveva cominciato la stagione a suon di gol. Nelle ultime 8 gare i lupi hanno realizzato appena 6 gol senza mai riuscire a realizzarne 2 in una sola gara. Senza dubbio la scarsa verve realizzativa di Ardemagni ha inciso in maniera netta su questi dati. Chissà che l’aria del Tombolato non possa far bene al numero nove biancoverde. Ardemagni è infatti un ex della gara e nei confronti diretti contro il Cittadella ha raramente steccato (7 gol nei 9 precedenti, 2 nell’ultimo confronto). È arrivata l’ora di mettere fine al momento negativo. Anche per mettere a tacere le voci di mercato che lo vogliono prossimo ad allontanarsi dall’Irpinia. L’Avellino ha bisogno dei suoi gol e della sua leadership. Ora o mai più.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy