[Amarcord] 5 maggio 2013: Catanzaro – Avellino 0-1, i lupi tornano in Serie B

[Amarcord] 5 maggio 2013: Catanzaro – Avellino 0-1, i lupi tornano in Serie B

Un gol di Zigoni lancia la squadra di Rastelli che torna in Serie B dopo il fallimento con i Pugliese

di Marco Costanza, @MarcoCostanza5

Il 5 maggio è una data che resta in un modo e nell’altro nel cuore dei tifosi dell’Avellino e che oggi, potrebbe ancora aggiornare la sua importanza, per un motivo e nell’altro. Un gioco del destino, una ruota che torna inevitabilmente sempre al punto di partenza, riporta a questa data, 5 maggio.

Lì dove nel 2013 tutto ebbe inizio con i lupi che ottennero la loro ultima promozione ad una serie superiore e che ora possono ottenere la prima promozione del nuovo corso, quello di De Cesare. 

Tornando a quel 5 maggio 2013, in una data che è stata messa in mezzo anche a inchieste e indagini per presunte combine di quel Catanzaro – Avellino, ma oggi vogliamo solo ricordare quello che fu l’esito sportivo e che sorrise al popolo biancoverde che dopo 4 anni tornò in Serie B.

Era la penultima giornata di campionato, il Perugia inseguiva ma la squadra allenata da Massimo Rastelli con 3 punti sarebbe stata matematicamente prima e, di conseguenza, promossa in Serie B.

L’Avellino sfiora subito il vantaggio con Biancolino, la risposta calabrese venne neutralizzata da un grande intervento di Di Masi. Il primo tempo si chiuse 0-0. Nella ripresa, dopo alcune occasioni fallite e quando iniziava a serpeggiare un pò di ansia tra le fila irpine, al 74′ i lupi passano in vantaggio: cross basso dalla destra di D’Angelo, al centro c’è tutto solo Zigoni, subentrato a Herrera a inizio ripresa, che a tu per tu col portiere non sbaglia. L’Avellino è finalmente in vantaggio.

I lupi non corsero più rischi e allo Zaccheria fu festa per gli oltre 10.000 avellinesi giunti in Calabria. L’Avellino tornò in Serie B dopo il fallimento del 2009 e chiuse un ciclo importante. Ciclo che ora porta i nuovi lupi, proprio in questo 5 maggio, a giocarsi una nuova promozione. Non è Serie B ma scappare dalla Serie D in cui si è precipitati è qualcosa da dover festeggiare. Dopo tante delusioni e mortificazioni, la gente irpina è pronta a riprendersi le sue rivincite e ad esplodere la sua gioia, come accadde, in quel famoso 5 maggio 2013, in quel di Catanzaro.

TABELLINO

Catanzaro 0-1 Avellino  domenica 5 maggio 2013, Stadio Zaccheria, 15.000 spettatori

MARCATORI: 74′ Zigoni (A)

FORMAZIONI

Catanzaro: Pisseri, Bacchetti, Sirignano, Sabatino, Narducci, Benedetti, Russotto (Fioretti 56′), Quadri (De Risio 84′), Ronaldo, Fiore, Masini (Carboni 70′)
A disposizione: Faraon, Conti, Papasidero, Ulloa
Allenatore: Bruno Bolchi

Avellino: Di Masi, Pezzella, Zappacosta, Izzo, Fabbro, Arini, D’Angelo, Millesi, Herrera (Zigoni 49′), De Angelis (Catania 59′), Biancolino (Castaldo 70′)
A disposizione: Orlandi, Bittante, Bariti, Angiulli
Allenatore: Massimo Rastelli

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy