Calcio serie B – La Top 11 dell’undicesima giornata

Calcio serie B – La Top 11 dell’undicesima giornata

La Spal è la gran protagonista di questo turno

11° giornata in serie B. 22 gol realizzati. 5 vittorie interne, 5 pareggi, 1 vittoria esterna. 2 rigori assegnati (1 realizzato). 3 espulsioni.

Ecco il top team di giornata: 4-3-3 affidato a Leonardo Semplici, tecnico della Spal.

Meret (Spal): Branduani è influenzato, lui si fa trovare prontissimo. Decisivo in avvio su Pasciuti e Lasagna, si ripete anche più avanti. Sicuri che tornerà in panchina?

Pucino (Vicenza): il brutto anatroccolo di Avellino si è trasformato in cigno. Coast to coast alla Bruno Peres e palla all’angolino. Il Vicenza va e ritrova il gol anche tra le mura amiche.

Datkovic (Spezia): preciso ed essenziale, il giovane centrale croato non sbaglia un colpo. Di Carlo ritrova la vittoria, richiude la porta e mette alle spalle 2 gare da dimenticare.

Chiosa (Perugia): il Benevento attacca con grande decisione, lui non si scompone e si erge a protagonista salvando sulla linea. E Rosati chiude la porta per la terza gara di fila.

Beghetto (Spal): un motorino devastante sulla fascia sinistra. Distribuisce 2 assist vincenti e sfonda con grande continuità (doppia cifra di cross all’attivo). Struna asfaltato, duello stravinto.

Ivan (Bari): dal suo lato nascono molti grattacapi per la difesa del Trapani. Abile nel controllare l’assist di Maniero, fredda Farelli per il 2-0 e festeggia il primo gol con la maglia biancorossa.

Viola (Novara): salva la panchina di Boscaglia con un botta (deviata) dalla distanza. L’anno scorso con un suo gol partì la scalata piemontese. Corsi e ricorsi: la storia si ripete?

Bessa (Verona): mezzala, esterno, trequartista: dove lo metti sta. Apre i giochi sfruttando lo splendido velo di Pazzini. 4° gol stagionale: in 2 mesi ha già fatto meglio dell’anno scorso (3 gol totali).

Monachello (Bari): colpisce prima con la complicità di Farelli, poi di tecnica pura. Ottima l’intesa con Maniero. Stellone stende Cosmi e rivede i 3 punti dopo 5 giornate d’attesa.

Zigoni (Spal): manca Antenucci? Nessuno se ne accorge. Firma l’1-0 su cross di Beghetto, assiste Cerri per il raddoppio. Ferrara come Avellino: l’habitat giusto per tornare a volare.

Cacia (Ascoli): rientra e regala il successo ai suoi con un fantastico destro a giro (e sono 122 in B!). Aglietti sorride e prega che la caviglia lasci in pace il suo spietato centravanti.

All. Semplici (Spal): la sua squadra vince e convince. Azzecca la mossa Beghetto e fa suo il derby con grande autorità. Irruzione nei playoff: occhio alla matricola ferrarese!

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy