Serie B – La Top 11 della 33° giornata: due biancoverdi tra i migliori del weekend

Serie B – La Top 11 della 33° giornata: due biancoverdi tra i migliori del weekend

Ecco il top team di giornata: 4-2-3-1 affidato a Fabio Liverani, tecnico della Ternana

33° giornata in Serie B. 24 gol realizzati. 3 vittorie interne, 2 pareggi, 6 vittorie esterne. 2 rigori assegnati (1 realizzato). 2 espulsioni.

Ecco il top team di giornata: 4-2-3-1 affidato a Fabio Liverani, tecnico della Ternana.

Aresti (Ternana): Palombi crea, lui conserva. Prima il pareggio, poi il pesantissimo successo. Miracoloso nel recupero sul colpo di testa di Galabinov. Insuperabile.

Ferrari (Verona): tiene a freno Coronado, sfoderando grinta e qualità. Non solo Pazzini, a Trapani tutto il Verona ha risposto alla grande. Riprendendosi il secondo posto in classifica.

Bernardini (Salernitana): il Pisa fa il solletico, lui e Tuia possono stare tranquilli. Allungando a 362 minuti l’ imbattibilità di Gomis. La rimonta granata parte dalle fondamenta.

Migliorini (Avellino): attento e concentrato, sfrutta al meglio l’occasione concessagli da mister Novellino. Piazzando anche l’assist per il gol di Eusepi. Risorsa ritrovata.

Di Chiara (Perugia): cross su cross, fino a quello decisivo (6° assist stagionale) per Mustacchio. Bucchi piega l’ex Bisoli e consolida la quarta posizione in classifica.

Sabbione (Carpi): completa la rimonta dei suoi con una precisa conclusione dai 25 metri. Settima vittoria esterna stagionale: Castori rilancia le sue ambizioni in chiave playoff.

Emmanuello (Pro Vercelli): cavalca la crisi del Bari spedendo in rete (5° gol in campionato) il cross di Palazzi. Settimo risultato utile consecutivo: Longo si allontana dalla zona playout.

Ciciretti (Benevento): scaccia la crisi, sua e della squadra, con una prova d’autore. Rigore procurato, assist, gol: il rilancio di Baroni passa dai piedi del suo estroso folletto.

Rosina (Salernitana): prima si mangia un gol, poi decide il match su assist di Coda. 13 punti in 5 giornate: salvezza in tasca, ora Bollini strizza l’occhio ai playoff.

Vido (Cittadella): sostituisce l’infortunato Kouame e non lo fa rimpiangere. Entra nei gol, prende un palo, spacca in due la fragile difesa del Latina. Ingresso determinante.

Eusepi (Avellino): combatte e si sfianca, ma è lucido e preciso nel momento decisivo della sfida. Il re si riprende la corona e regala a Novellino 3 punti d’ossigeno puro.

All. Liverani (Ternana): 3 vittorie in 4 partite, primo colpo esterno della stagione. Ha rimesso in piedi una squadra allo sbando e adesso può giocarsi anche la salvezza diretta.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy