Top 11 – 4° giornata: Perugia mattatore assoluto

Top 11 – 4° giornata: Perugia mattatore assoluto

Nessuna squadra si impone in trasferta: ventotto i goal realizzati

4° giornata in Serie B. 28 gol realizzati (123 totali) 6 vittorie interne (22) 5 pareggi (14) 0 vittorie esterne (8) 3 rigori assegnati (16) 2 rigori realizzati (14) 2 espulsioni (6).

Ecco il top team di giornata: 4-2-3-1 affidato a Federico Giunti, tecnico del Perugia.

Iacobucci (Entella): mette le mani sul primo successo dei suoi esaltandosi in almeno quattro occasioni. Gozzi ringrazia e festeggia al meglio i suoi 10 anni di presidenza.

Cancellotti (Brescia): l’ex Juve Stabia conferma il suo buon momento giocando una gara di grande applicazione. Boscaglia non vince ma registra un’ottima fase difensiva.

Andelkovic (Venezia): roccioso e insuperabile. La sua esperienza si fa sentire e i lagunari allungano ancora la loro imbattibilità (unici con la porta inviolata).

Romagnoli (Empoli): contiene gli attacchi dell’Ascoli con grande disinvoltura. Vivarini vince ancora in casa e per la prima volta in stagione mantiene la porta inviolata.

Pajac (Perugia): in difficoltà a Cittadella, in gran spolvero con il Parma. Mette il cross del primo gol, si fa vedere in altre circostanze. Ritrovato.

Verna (Carpi): bella sfida a centrocampo, lui è il più solido e continuo di tutti. Calabro rallenta e subisce il primo gol ma resta comunque in vetta.

Sammarco (Frosinone): qualità e tempi d’inserimento. Firma il gol decisivo che spinge i ciociari in vetta. Longo saluta l’Irpinia con il sorriso: adesso si torna a casa.

Di Mariano (Novara): sfrutta il velo di Sciaudone e infilza Alfonso con un gran tiro a incrociare sul palo opposto. Secondo successo consecutivo: Corini va.

Buonaiuto (Perugia): entra nel gol di Han, poi spazza via il Parma con due numeri di magia. Bucchi lo ha svezzato, con Giunti il definitivo salto di qualità?

Sprocati (Salernitana): avvia la rimonta granata con un gran gol ed entra in tutte le azioni dei suoi. Pedina insostituibile nello scacchiere tattico di mister Bollini.

Cacia (Cesena): l’Avellino regala, lui non perdona. Freddando Lezzerini in entrambe le circostanze. 133 gol in B, meno 2 da Schwoch: record sempre più vicino.

All. Giunti (Perugia): festeggia il debutto al Curi (dopo la squalifica) abbattendo il Parma con un gioco spumeggiante. Vetta agganciata, ora verifiche importanti con Palermo e Frosinone.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy