Avellino una nuova Cantù? La firma di Fesenko dimostra che…

Avellino una nuova Cantù? La firma di Fesenko dimostra che…

La Sidigas inserisce un altro ex brianzolo nelle fila del proprio roster indice di una precisa chiave di lettura

Affidarsi a giocatori già avuti in precedenti esperienze o che abbiano giocato in realtà note e di dimensione europea può considerarsi una delle chiavi di lettura del mercato della Sidigas in quest’estate. Dalle scommesse  Randolph e Obasohan alle conferme di elementi quali Joe Ragland, Marques Green, Maarten Leunen e Giovanni Severini  e Salvatore Parlato contornate da cestisti che conoscono il campionato quali Andrea Zerini, Marco Cusin e Kyrylo Fesenko.

Una curiosità che emerge dall’accordo siglato col centro ucraino è una Sidigas che inserisce nel proprio roster un altro ex canturino. Dopo Leunen, Ragland, lo stesso coach Sacripanti, l’assistant Max Oldoini e Cusin, Fesenko allunga la schiera di ex biancoblu che scelgono Avellino dopo l’esperienza in Brianza, prendendo il posto di Ivan Buva. Un nome quest’ultimo non a caso.

In vista di una stagione in cui Avellino prenderà parte al doppio impegno (campionato e Champions League) puntare su cestisti che possano garantire un determinato standard e con cui già si è vissuti delle situazioni simili in passato hanno accompagnato nel lavoro estivo gli uomini di mercato biancoverdi a cui non resta che chiudere il roster con l’inserimento dell’ala piccola.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy