Basket – Keifer Sykes è da antologia (43), ma la Sidigas Avellino è sconfitta dal Banvit. Terzo ko di fila per la Scandone

Basket – Keifer Sykes è da antologia (43), ma la Sidigas Avellino è sconfitta dal Banvit. Terzo ko di fila per la Scandone

Terza sconfitta di fila per la Scandone che si arrende in Turchia al Banvit nonostante un Sykes immenso con 43 punti e tutti i 40 minuti in campo

di Marco Costanza, @MarcoCostanza5

Terza sconfitta consecutiva per la Scandone che si arrende in Turchia in casa del Banvit. Come visto con Murcia e a Cantù, una buona Scandone che lotta, nonostante le difficoltà in rotazione e le tantissime assenze. La sconfitta con il Banvit vede scivolare gli irpini al terzo posto del Girone A della Basketball Champions League, Sidigas che ora dovrà battere una tra Le Mans e Ventspils per avere la certezza della qualificazione agli ottavi della Champions. Con qualche recupero e qualche innesto da aggiungere ad mostruoso Sykes (43 punti) questa squadra tornerà presto a quanto visto prima di questa ecatombe di infortuni.

Ma la vittoria più bella è arrivata in giornata, con il pagamento dei lodi da parte della società irpina che vede così sbloccarsi il mercato e che ha quasi ufficializzato l’ingaggio di Ojar Silins. 

LA CRONACA

Con le assenze annunciate e note, gara complicata per gli uomini di Vucinic che anche in Turchia devono far fronte all’emergenza e ad una squadra che sta vivendo un ottimo momento di forma, con l’aggiunta anche di ottimi innesti in roster.

Partenza fortissima del Banvit che con Morgan mette in serie difficoltà la squadra di Vucinic che si aggrappa come al solito al folletto Sykes per restare in partita. A fine primo quarto, il Banvit è avanti 27-19. Poi, dopo un problema all’impianto sax dell’arena turca, con una pausa di un quarto d’ora, si riparte nel secondo periodo con il Banvit che corre via oltre la doppia cifra di vantaggio, ma con una Scandone, sulla falsa riga di Cantù e con Murcia, brava a non farsi seppellire e a rimanere in contatto. Soprattutto con un Sykes devastante autore di 21 punti in 20 minuti. Si gioca su questo tira e molla per tutto il match, con i padroni di casa che provano ad allungare e con la Sidigas che accorcia come può. Sidigas brava anche a riportarsi a -6 (45-41) al 19′ con il punto 23 di Sykes. La gara è spettacolare e con un punteggio altissimo, con il Banvit avanti 52-46, con Sykes in 20 minuti autore di 28 punti, 10/13 dal campo.

Il terzo periodo vede un immediato break di 5-0 del Banvit che scappa di nuovo a +11. Ci pensa Filloy con una tripla a riportare la Scandone a -8. Lupi di nuovo a -6 grazie agli assist di Sykes che serve bene prima D’Ercole e poi Young che tengono a galla la Sidigas. Si continua come i primi due quarti con il Banvit a controllare e a provare la fuga definitiva e con la Scandone subito a rientrare, ma mai definitivamente. Sul finale di terzo periodo, però il Banvit si prende il suo vantaggio massimo grazie a Neill e Morgan e scappano sul +15 sul 71-56. Il Banvit scappa anche a +18, sembra finita, ma la Sidigas con un 5-0 di parziale si riporta in match. Da segnalare una tripla clamorosa di Patric Young. Si arriva all’ultimo quarto sul 76-63 per il Banvit. 

Nel quarto periodo non c’è storia, il Banvit conduce la gara e aumenta anche il margine, riuscendo a ribaltare anche il risultato dell’andata. La Scandone prova a rientrare con Sykes (un solo punto nel terzo periodo dopo i 28 dei primi due quarti) che ne infila 9 di fila e supera i 34 punti di Norris Cole che erano il record stagionale della Scandone.

Finisce 96-88 per il Banvit, la Sidigas perde di nuovo con l’onore delle armi ma con un Sykes da antologia con 43 punti e 7 assist e 43 di valutazione con 40 minuti in campo, mai uscito.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy