Basket Avellino – Nel gelo lituano la Sidigas vuole l’impresa contro la capolista Juventus

Basket Avellino – Nel gelo lituano la Sidigas vuole l’impresa contro la capolista Juventus

Ultima gara del girone d’andata in Champions League: la Scandone medita vendetta dopo lo stop con Tenerife

L’ultima gara del girone di andata nella fase a gironi della Basketball Champions League riserva alla Sidigas Avellino la trasferta sul campo della Juventus Utena. Un nome, quello dell’avversaria lituana, che ha fatto un pò sorridere gli appassionati della palla a spicchi per il chiaro richiamo allo stesso nome della squadra calcistica torinese. Volendo trovare degli aspetti in comune, escluso il nome, c’è il primo posto occupato nel raggruppamento D e una lontana analogia coi colori sociali delle divise (rossobianconero).  Indizi che danno ancora più importanza ad una partita (palla a due alle ore 18:00 italiane) perchè alla Utena Arena Avellino ha l’occasione per reimpossessarsi del primo posto in graduatoria dopo la sconfitta casalinga della scorsa settimana arrivata per mano dell’Iberostar Tenerife.

OBIETTIVI – Nel gelo lituano con cui ieri la Scandone ha fatto conoscenza all’atterraggio presso l’aereoporto di Vilnius, si cercherà l’impresa su un parquet espugnato soltanto dall’Iberostar Tenerife (71-93), unico passo falso nelle sei gare sin qui disputate dalla squadra allenata da Antanas Sireika, uno dei tecnici di maggior spessore nella pallacanestro lituana sancito dalle esperienze alla guida dello Zalgiris Kaunas, del Lietuvos Rytas e della propria Nazionale con l’oro conquistato agli Europei del 2003.

STORIA – Fondata nella stagione 1999-2000 dal calciatore Nerijus Kuzmickas, la società lituana ha esordito nella pallacanestro che conta nell’annata 2009-2010 quando i rossobianconeri hanno preso parte per la prima volta alla Super Lega della Lituana. La scelta del nome Juventus è da ricollegarsi allo spirito con cui era nato il progetto: dare spazio a giovani cestisti non professonisti. Il tempo ha voluto che la Juventus Utena cambiasse per ben deu volte la propria denominazione (Utenos Juventus dal 2000 al 2004 e Utenos Juventus LKSK fino al 2009) diventasse una delle realtà di questa nazione baltica dietro alla tradizione dello Zalgiris Kaunas e del Lietuvos Rythas. La storia ha voluto che l’Utena fosse ammessa all’Eurocup nella stagione 2015-2016 salvo poi preferire la partecipazione alla Fiba Eurocup dopo aver trionfato nella Lithuanian Basketball League.

AVVERSARI – Punta di diamante del roster è il playmaker statunitense classe ‘88 Jamar Diggs (13,5 punti), un giocatore che viene dalle leghe minori europee (Romania, Kosovo e Polonia).  A completare lo starting five c’è il quartetto lituano composto dalla guardia Sulskis (12,1 punti), dall’ala veterana Sirutavicius (47,9 % da tre punti) e dai lunghi Cepukaitis (6,8 rimbalzi) e dai 218 centimetri del pivot Galdikas nel cui pedigree c’è un’esperienza con Gran Canaria ed una Summer League coi New York Knicks. Dalla panchina una delle possibile insidie è rappresentata dall’ala Vasylius che nella kermesse continentale garantisce 8,8 punti col 53,8 % da due punti e 5,8 rimbalzi. Nel roster spicca il nome dell’ex canturino e pesarese  Arminas Urbutis.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy