Basket Avellino – Il 2017 parte alla grande, si festeggia Green e parte l’assalto al secondo posto

Basket Avellino – Il 2017 parte alla grande, si festeggia Green e parte l’assalto al secondo posto

Nuovo record raggiunto dal playmaker della Sidigas che entra nella storia dei miglior assistman del campionato italiano

Il 2017 della Scandone Avellino non poteva che cominciare meglio. Infatti, tutti i tasselli possibili e immaginabili si sono trovati a favore dei lupi, cosa difficile da prevedere neanche nelle più rosee previsioni dei tifosi più ottimisti.

Non bastasse la grande soddisfazione di un derby sofferto e vinto a Caserta, per 82-86, che ha aperto il 2017 alla grande, la Scandone e tutti i tifosi possono festeggiare anche altre interessanti situazioni.

Si parte dal record del capitano Marques Green. Il folletto di Philadelphia, infatti, è salito sul gradino più basso del podio della classifica “all time” degli assist-man della storia del massimo campionato italiano di basket.

Con gli assist realizzati a Caserta, Green ha raggiunto quota 1335 assist, superando al terzo posto di questa speciale classifica Roberto Brunamonti. Davanti a lui rimangono Roberto Pittis, che potrebbe essere raggiungibile con 1454 assist e al primo posto, irraggiungibile, Gianmarco Pozzecco, con 1772 assist.

Una soddisfazione davvero bella, quella che si è tolta il piccolo numero 4 di Avellino.

Ma tornando a cose da festeggiare, come detto, oltre al derby vinto e agli assist di Green, c’è da considerare la possibilità di arrivare al secondo posto in graduatoria. Il tutto perché le dirette avversarie della Scandone, Venezia e Reggio Emilia, sono cadute entrambe nell’ultimo turno di campionato. Ad una giornata dal termine del girone d’andata, che delineerà poi la griglia delle Final 8 di Coppa Italia, Milano è prima a 24, poi seguono Venezia e Avellino a 20 e Reggio Emilia 18.

Ad Avellino basterà vincere con Trento, per assicurarsi almeno il terzo posto sicuro, ma Venezia avrà un turno complicato, perché giocherà in trasferta a Brindisi, attuale sesta forza del campionato e la possibilità per la Scandone di arrivare seconda, c’è tutta. Ovviamente c’è da battere Trento a domicilio, un’avversaria anch’essa in piena bagarre Final 8. E va anche ricordato, che in caso di arrivo a pari punti, sia con Venezia che con la stessa Reggio Emilia, la Scandone sarebbe penalizzata dagli scontri diretti persi.

Quindi, un grande inizio di 2017 per tutto il mondo della Scandone e se il buongiorno si vede dal mattino, i presupposti perché anche quest’anno possa regalare grande emozioni alla piazza irpina, ci sono tutti.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy