Basket Avellino: “Il nostro vivaio è un fiore all’occhiello, la Scandone anche qui è un’eccellenza”

Basket Avellino: “Il nostro vivaio è un fiore all’occhiello, la Scandone anche qui è un’eccellenza”

Il responsabile del settore giovanile racconta la stagione delle giovani promesse: “Il prossimo mese potrebbe dirci ancora tanto. La prima squadra? Nei playoff non deluderà”

Per una Sidigas Scandone Avellino che vuol confermarsi come una delle realtà pronte a recitare un ruolo di protagonista nel massimo campionato italiano, questa stagione che è giunta nella sua fase “clou” verrà ricordata per il percorso intrapreso dal settore giovanile biancoverde.

Il primo posto della Scandone nel campionato under 16 Eccellenza – con tanto di record di imbattibilità che parla di 18 vittorie e zero sconfitte – rappresenta il fiore all’occhiello di un movimento che sta provando a dimenticare i momenti difficili del recente passato col lavoro in palestra e nei rispettivi campionati di competenza.

“Quanto sta accadendo ora è il frutto del lavoro che io insieme allo staff del settore giovanile stiamo portando avanti da quando mi sono insediato al timone tre anni fa. – spiega Francesco Cavaliere, responsabile del vivavio avellinese, che ci racconta il progetto a cui si sta lavorando – Risultati come quelli dell’under 16 Eccellenza possono essere racchiusi con la parola sacrificio e coi tanti sacrifici che si fanno, dal lavoro di reclutamento in estate passando a quello quotidiano in palestra. Nei nostri gruppi ci sono ragazzi di buona prospettiva che possono ritagliarsi un futuro continuando sulla strada che hanno intrapreso.”

La Scandone dei più piccoli, oltre alla già citata squadra under 16 Eccellenza, può vantare un primato nella categoria under 14 così come la formazione under 15 Elite che il prossimo 23 aprile a Perugia si giocherà l’accesso alle fasi nazionali mente gli Under 18 Elite è anch’essa prima nella fase Eccellenza- Elitè nel proprio raggruppamento (H).

“Non eravamo dati per favoriti ai nastri di partenza né come under 16 Eccellenza nè come under 15 che è stata sempre nelle prime tre posizioni. Dei risultati degli altri gruppi siamo entusiasti” prosegue il coach napoletano.

Risultati che indurranno la dirigenza di contrada Zoccolari a dover puntare sempre di più sulle giovani leve alla luce dei risultati che si stanno ottenendo: “La società mi ha chiesto di aumentare anno dopo anno la qualità del settore giovanile. In questi tre anni posso esser contento di come si sta lavorando.”

Il rapporto con la prima squadra di coach Sacripanti viene definito come una simbiosi. Uno degli obiettivi è lanciare in pianta stabile nella squadra seniores un altro avellinese dopo Salvatore Parlato: “Anche qui è importante parlare di programmazione in una struttura a piramide come quella che abbiamo noi ovvero dai piccini fino ai grandi. Occorre del tempo ma c’è come volontà quello di portare dei nostri ragazzi in prima squadra. E’ avvenuto già quest’anno con Michele Esposito che ha preso parte sia nelle gare in Italia sia in Europa. Lavorando duro arriveranno altre soddisfazioni.”

Il radicamento col territorio provinciale ma non solo è un altro dei programmi portati avanti da Cavaliere: “Abbiamo degli ottimi rapporti a cominciare dal Basket Club Irpinia con la squadra under 20. Positiva la collaborazione col Cab Solofra (in estate sono approdati tre ragazzi per la squadra under 15), con l’Abc (prestito di due ragazzi per under 14), la stessa Vito Lepore, Del.Fes, Baiano, Middleton Basketball School ed Ariano Irpino. Vogliamo proseguire su questa strada: la Scandone  è un patrimonio di tutti. In tanti vogliono venire a giocare qui per una realtà tra le migliori nel Centro Sud Italia.”

Sul momento della prima squadra coach Cavaliere è fiducioso: “Gli alti e bassi fanno parte di una stagione. Anche qui il lavoro in palestra è l’unica medicina contro i mali. Sono fiducioso che per i playoff rivedremo una grande Scandone.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy