Basket Avellino – Le concorrenti ai playoff non si fermano, per Sidigas e Reyer i peggiori record del girone di ritorno

Basket Avellino – Le concorrenti ai playoff non si fermano, per Sidigas e Reyer i peggiori record del girone di ritorno

Trento guida la speciale classifica, Capo d’Orlando in risalita

Le quattro sconfitte consecutive tra campionato, Final Eight e Champions League rappresentano il momento più delicato della gestione Sacripanti nella sua esperienza dal 2015 ad Avellino. Svanito il sogno Coppa Italia, la preoccupazione maggiore adesso é la gara di ritorno di mercoledi sera negli ottavi contro l’Umana Reyer Venezia. Nel post partita il trainer brianzolo ha invitato a restare compatti sottolineando come possano verificarsi momenti complessi ed ha rispedito al mittente i fischi giunti al termine della gara.

Analizzando in queste prime sei giornate di ritorno il cammino della Scandone e delle avversarie che occupano i primi otto posti della classifica, emerge come i lupi e la stessa Venezia siano le due squadre col bilancio peggiore: due vittorie e quattro sconfitte. La Sidigas ha sin qui vinto contro Milano e Pesaro al Paladelmauro mentre ha alzato bandiera bianca a Torino, Pistoia, Brescia e ieri contro la Openjobmetis Varese. Risultati negativi accomunati dall’incapacità del roster irpino nel non sapere gestire i vantaggi costruiti e sprecare il tutto con un gioco abulico nei finali di match.

A far meglio di tutte é la Dolomiti Energia Trentino che é sin qui imbattuta dopo il giro di boa con sei successi in altrettante partite disputate. L’ultimo ko risale l’8 gennaio proprio contro la Sidigas, avversaria contro cui si é dovuta arrendere l’EA7 Milano che ha poi raccolto otto punti consecutivi, compreso quello nel posticipo contro Torino. In questo speciale ranking la terza piazza va assegnata alla Dinamo Sassari che ha lasciato punti per strada soltanto a Brescia e Pesaro. In risalita c’è Capo d’Orlando che vanta un attivo di otto punti nelle ultime quattro partite a fronte di due passi nei primi ottanta minuti del girone di ritorno. Un gradino più in basso ci sono Reggio Emilia (impegnata nel posticipo serale con Cantú) e Brescia che vanta un record del 50% che le consente di restare in corsa per un posto nei playoff.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy