Basket Avellino – “Mi aspetto continuità dopo Reggio Emilia, con Sassari servirà quel pizzico in più di energia”

Basket Avellino – “Mi aspetto continuità dopo Reggio Emilia, con Sassari servirà quel pizzico in più di energia”

Il diesse Alberani elogia la prova del PalaBigi ma mette in guardia dal prossimo match contro il Banco di Sardegna

Ha preso il via oggi la settimana di allenamenti in casa Scandone dopo il successo al tempo supplementare al PalaBigi di Reggio Emilia. La prestazione di quarantotto ore fa ha allontanato i fantasmi della crisi di risultati che aveva accompagnato il cammino dei biancoverdi nell’ultimo mese. Sabato al PaladelMauro arriva il Banco di Sardegna Sassari reduce dal passo falso casalingo contro l’EA7 Milano ma che ha eliminato nei quarti delle trascorse Final Eight la formazione del Direttore Sportivo Nicola Alberani.

Prendendo in prestito il post di Salvatore Parlato dopo la gara del PalaBigi, è il caso di salutare la gara di domenica con un “finalmente”?

“Siamo contenti nell’ esser riusciti a portare a casa una vittoria fondamentale. Veniamo da un periodo difficile in cui abbiamo pagato a caro prezzo le fasi finali di alcune partite. Psicologicamente è davvero importante aver conquistato questi due punti. E’ rimasta intatta la nostra voglia di vincere e la fiducia in noi stessi. Ho notato un piglio importante perché la partita l’abbiamo condotta. Se l’avessimo persa avremmo dovuto recriminare più con noi stessi che per i meriti degli avversari.  Nel finale abbiamo sprecato qualche pallone e siamo stati poco solidi nei tiri liberi. Aver fatto noi la partita deve inorgoglirci dopo una settimana molto complessa.”

Per la Scandone inizia una settimana completa di allenamenti. Rispetto a Venezia e Sassari, avversarie per la corsa al secondo posto, quanto può contare questo dettaglio in questo ultimo scorcio di stagione regolare?

“E’ difficile dirlo perché lo sapremo alla fine di questo percorso di Coppa. Speriamo che qualche energia in più la dedichino a questa competizione e possano avere così qualche distrazione dal campionato.  Giunti a questo punto, ci interessa fare strada il più a lungo possibile in campionato e dobbiamo anche sperare in qualche falso dei nostri avversari.”

Che ricordo ha della recente esperienza in Champions League?

“E’ una competizione ch ci è piaciuta tantissimo e che ci piacerebbe ripetere un altro anno ma dobbiamo prima di tutto qualificarci per poterla disputare. Per il nostro club è stato importante aver avuto questa chance di giocare in Europa. La Fiba ha fatto un eccellente lavoro.”

Ragland e Cusin a che punto sono coi loro processi di recupero dagli infortuni?

“Cusin ci piacerebbe vederlo in campo nella trasferta di Brindisi. Giovedì dovrebbe sostenere un l’ultimo controllo medico. Ragland, invece, lamenta ancora dei dolori e stiamo cercando di capire quali terapie alternative può svolgere così da poterlo aiutare. Stiamo lavorando per riportare anche lui a regime.”

Prossimo avversario è per l’appunto Sassari. C’è l’occasione di vendicare quella sconfitta del 17 febbraio a Rimini?

“Per noi sarebbe molto importante riuscire a fare una partita contro di loro perché vorrebbe dire dare continuità. Davanti al nostro pubblico vorremmo evitare nuovi passi falsi e vincere significherebbe tantissimo vista la classifica così corta. Sassari è un’ottima squadra che verrà qui per giocare la sua partita. Spero che la Sidigas abbia quel pizzico in più di energia per portare a casa la vittoria.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy