Basket Avellino – Sacripanti: “E’ la prima di tante battaglie: aspettiamo Joe ma vogliamo battere Reggio in gara 1”

Basket Avellino – Sacripanti: “E’ la prima di tante battaglie: aspettiamo Joe ma vogliamo battere Reggio in gara 1”

Il coach biancoverde presenta la sfida playoff contro la Grissin Bon: “Dobbiamo essere compatti tutti: pubblico e squadra dovranno fare la loro parte per superare questo ostacolo”

“Entriamo nella fase più improtante della stagione, si entra in guerra. Siamo in un momento in cui conta la tattica ma anche le motivazioni.” C’è tanta voglia di far bene nelle parole di coach Stafano Sacripanti nel presentare gara 1 dei quarti playoff contro la Grissin Bon Reggio Emilia. Il recente passato contro la determinazione di fare strada nella post season contraddistinguerà le ambizioni di queste due avversarie: “E’ un risultato storico per la Scandone e siamo pronti a giocarci il tutto per tutto. L’obiettivo è vincere in primis gara 1. Siamo lavorando sotto l’aspetto psicologico della squadra: vogliamo che tutti riescano a dare qualcosa in più. Sarà una serie intensa contro Reggio Emilia, avversaria che ha rafforzato la sua idea di pallacanestro grazie alle due finali scudetto.”

Fattore casalingo – “Il fattore campo è la nostra speranza. Avellino non vive un momento facile ma il branco deve unirsi per difenderci tutti insieme: il nostro branco, quello del pubblico, può darci qualcosa in più. La squadra dovrà essere brava a giocare con o senza Ragland. Siamo pronti nel giocare al massimo con grande ferocia e non cerchiamo alibi.”

Apporto del pubblico: “Confido nel tutto esaurito: la gente dovrò darci aiutarci col suo supporto, con la spinta anche di chi non segue sempre la pallacanestro.”

Confronto sotto le plance: “Con Wright hanno un giocatore che può darci fastidio. Può giocare vicino o lontano da canestro. Mettono un giocatore molto forte. Jones lentamente dovrebbe migliorare. Fesenko riesce a fare allenamento ma la sua condizione non è ottimale. Ogni gara monitoremo lo stato di forma dei due giocatori.”

Situazione Ragland – “Non sapremo quando ritornerà. Tutti dobbiamo dare qualcosa in più. Qualora dovesse tornare la squadra dobbiamo esser bravi tutti noi a trascinarlo perchè lui è un giocatore che ci ha portato fino a qua. Le cose stanno cambiando di ora in ora. Avellino dovrà farsi trovare pronta ad accogliere Joe.”

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy