Basket Avellino – Sacripanti: “Eravamo in emergenza, abbiamo meritato la vittoria”

Basket Avellino – Sacripanti: “Eravamo in emergenza, abbiamo meritato la vittoria”

Il coach biancoverde commenta così la prestazione al PalaBigi

“Ho poche considerazioni da fare. Oggi ci siamo alzati male, perché Randolph aveva qualche linea di febbre, Fesenko aveva una distorsione al ginocchio rimediata due giorni fa e Ragland che abbiamo preferito non rischiarlo. Devo ringraziare quindi tutti i ragazzi, in particolare Obasohan che è un mese che è fuori e lavora con grande professionalità, senza battere ciglio.” Parte dalla forza del gruppo e dallo spirito di sacrificio coach Sacripanti nell’analizzare la vittoria al PalaBigi nel lunch match.

I due punti ottenuti scacciano le voci di una crisi che vedeva protagonista la Scandone: “La seconda considerazione è che si parlava di Avellino e Reggio in crisi, credo che non sia così e oggi credo si sia visto. Sono due squadre ben allenate che fanno buone cose. Non me ne voglia Reggio Emilia ma oggi credo che meritassimo la vittoria. Nel finale credo siamo riusciti a incidere con Fesenko sotto canestro, anche se ovviamente loro ci potevano impensierire dall’arco.”

Sul lungo ucraino non possono che arrivare parole di elogio: “Sono rimasto meravigliato perché giocare in questo modo con il ginocchio malandato non è da tutti. Magari se avesse segnato qualche libero in più avrebbe fatto saltare qualche coronaria in meno a qualcuno.”

Dal quarto periodo si è acceso David Logan: “Devo capire perché si è acceso tardi. Magari non sono stato bravo io a fargli capire come giocare. Alla fine si è comportato da Logan. Ne parlerò con lui.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy