Basket Avellino – Sacripanti: “I tiri liberi ci hanno condannato, ringrazio la squadra per questa Champions”

Basket Avellino – Sacripanti: “I tiri liberi ci hanno condannato, ringrazio la squadra per questa Champions”

Il commento a fine partita del trainer biancoverde

Dice addio alla Champions League la Sidigas Avellino e coach Sacripanti che non nasconde la propria amarezza nell’ analizzare la  seconda sconfitta in sette giorni contro l’Umana Reyer Venezia. Il tecnico brianzolo parte dal primo episodio al PalaTaliercio per poi commentare l’ultimo atto andato in scena al PaladelMauro: “Abbiamo giocato una gara differente nelle due partite della serie. A Venezia nei primi venti minuti si è giocata un’ottima partita nel primo tempo. Oggi sono stati sbagliati dei tiri  abbastanza facili. Nei momenti punti si è sbagliata qualche facile conclusione e i tiri liberi ci hanno condannato col 10/22 come dato finale. Voglio ringraziare la squadra che si è sempre combattuta. Resta l’amarezza del ko a Venezia e i primi due quarti odierni in cui si sono avvertite le difficoltà emotive. Il pubblico ci ha sempre aiutato. Ripartiamo da qui per vedere l’ultima parte del campionato.”

Nulla da rimproverare ai suoi giocatori: “Dall’inizio l’atteggiamento è stato positivo nell’approccio: non ho visto menefreghismo da parte dei miei giocatori. L’arrivo di Logan ci ha portato a dover rivedere qualcosa nei nostri equilibri e lo si è avvertito in questi quattro ko. Stasera ha avuto un bell’atteggiamento.”

Obiettivo campionato  – “Il calendario è molto difficile adesso. Penso che, partendo da questa partita, dobbiamo fare le cose migliori. Il calo fisico non la escludo come una delle cause del nostro periodo negativo.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy