Basket Avellino – Sacripanti: “Il momento non è dei migliori ma vogliamo sorprendere Milano”

Basket Avellino – Sacripanti: “Il momento non è dei migliori ma vogliamo sorprendere Milano”

Out Cusin e in dubbio Ragland: “Troveremo le giuste motivazioni, sul mercato valutiamo la migliore soluzione”

Si ritroverà in palestra questo pomeriggio la Sidigas Avellino per proseguire la preparazione in vista del posticipo di lunedì sera alle ore 20:45 contro l’EA7 Milano. Infermeria piena per il roster biancoverde con Marco Cusin in fase di riabilitazione dopo l’intervento alla mano destra subìto giovedì mattina mentre la spalla sinistra dolorante di Joe Ragland obbligherà il regista di West Springfield al riposo fino a lunedì. Preoccupato per le assenze ma motivato a voler i due punti contro la capolista è coach Pino Sacripanti: “Giochiamo contro i più forti del campionato, a Madrid hanno espresso un ottimo gioco per 38’ dimostrando di essere in grande fiducia. Siamo in emergenza: fortunatamente l’operazione a Cusin è andata bene. – spiega in conferenza stampa – Ragland ha avuto un infortunio gestibile ma è chiaro che questo ci comporta uno stato di emergenza. Non si allenerà fino a lunedì e solo prima della gara decideremo se farlo giocare a meno. Non alziamo bandiera bianca perché questa squadra ha dimostrato di saper coprire le assenze, di saper trovare le giuste energie e motivazioni perché vogliamo dire la nostra in casa.”

Piano tattico – “Non dovremo farci ingolosire nel giocare troppo in area ma sfruttare il contropiede e i ribaltamenti di gioco. Difensivamente, con l’assenza di Cusin, dovremo modificare qualcosa nei nostri piani. A prescindere dalla gara con Milano, il nostro sistema tattico prevede il coinvolgimento di Fesenko.”

Mercato – “Per quanto riguarda gli innesti dobbiamo capire quale sarà la scelta più opportuna. Potremmo rimanere anche così ma le variabili sono tante. Avere un secondo centro di valore ci darebbe una grande mano”

Incroci in Champions League – “Sul sorteggio non ho preferenze: Venezia resta un’avversaria con un roster profondo. Il Ventspils ha pericolosità sul perimetro ma noi dovremo sfruttare il fattore casalingo a nostro favore.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy