Basket Avellino – Sacripanti: “In Champions abbiamo scritto una pagina storica, voglio un DelMauro pieno con l’Utena”

Basket Avellino – Sacripanti: “In Champions abbiamo scritto una pagina storica, voglio un DelMauro pieno con l’Utena”

Domenica c’è la trasferta di Torino ed il coach avverte: “Attenzione ad un giocatoe come White”

Soddisfazione e voglia di lottare per un sogno chiamato Champions League. Coach Sacripanti è raggiante dopo il successo arrivato mercoledì a Tenerife. Cambiano gli scenari europei per la Sidigas Avellino e la prossima gara contro la Juventus Utena rappresenterà una pagina di storia per il sodalizio biancoverde: “Parto da un dato significativo – dice Sacripanti in sala stampa – ovvero evidenziare che siamo riusciti a passare il turno di Coppa. Ringrazio tutti: dalla proprietà Sidigas allo staff fino alla squadra e al nostro pubblico. Siamo nelle migliori ventiquattro della manifestazione. Il match contro la Juventus Utena può valere l’ingresso nelle prime sedici in caso di vittoria. E’ un sogno che si realizza e che vogliamo ribadire con grande soddisfazione. Sarà una serata storica perché tutti dovranno partecipare e chi sarà presente potrà dire di esserci stato in prima linea ad assistere.”

Le attenzioni, tuttavia, sono proiettare al posticipo di domenica sera in casa della Fiat Torino guidata da Dj White, leader del team allenato dall’ex coach Vitucci: “Torino ha forse il miglior lungo della competizione ma anche il più difficile da fermare. Bisognerà esser bravi a limitare i palloni ricevuto. Sul suo campo è molto temibile. Non sappiamo se Poeta giocherà ma hanno un reparto lunghi davvero atipico con giocatori che possono rendersi pericolosi in vari modi. Dovremo concedere poche palle perse, lasciare pochissimo all’attacco.”

La Scandone non cerca rivincite per il ko dell’anno scorso che mise fine alla striscia di dodici vittorie consecutive:”L’anno scorso fu una sconfitta contro una Torino che aveva più fame di noi ed ha vinto meritamente. E’ un episodio del passato che non merita riscatto. Nel confronto tra i lunghi noi possiamo schierare il miglior difensore sui lunghi come Cusin ma anche un elemento che riesce a farsi sentire in attacco come Fesenko che è sempre più coinvolto nei nostri giochi.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy