Basket Avellino – Sacripanti: “La nostra pressione ha dato la svolta al match, è un successo chiave sul piano mentale”

Basket Avellino – Sacripanti: “La nostra pressione ha dato la svolta al match, è un successo chiave sul piano mentale”

Sull’arrivo di Andersen dice: “Ci serve un lungo, l’australiano un giocatore che ci interessa”

Commenta per primo!

“E’ stata una gara così come l’avevamo immaginata. Ragland ha giocato il tempo utile senza forzarlo. Fesenko ha giocato 15’ dopo una settimana in cui è stato alle prese con la febbre. Pesaro ha cominciato bene e con buone percentuali al tiro. Nel secondo quarto quando abbiamo abbassato il quintetto e con la pressione a tutto campo ha prodotto ben sette palle perse con cui poi siamo andati in vantaggio avendo energia e falli da spendere.” Coach Sacripanti commenta così la vittoria della Sidigas contro Pesaro. La chiave del match il tecnico biancoverde la spiega così: “Nel secondo tempo abbiamo gestito bene il vantaggio. La mossa più importante è stata far marcare il loro playmaker da Severini. Contro la loro difesa a zona 3-2 ci siamo comportati abbastanza bene. Il mio ottimismo alla vigilia della gara è stato confermato. Ripartiamo martedì in vista del match di Sassari di Coppa Italia.”

Sul possibile arrivo di un lungo, Sacripanti non si sbilancia: “Non ho idea se Andersen arriverà, resta un giocatore che ci interessa. Sicuramente un giocatore sotto canestro anche per gli allenamenti ci serve ma anche come assicurazione in caso di infortuni.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy