Basket Avellino – Sacripanti: “Ripartiamo dal secondo tempo di Venezia, dalle nostre certezze”

Basket Avellino – Sacripanti: “Ripartiamo dal secondo tempo di Venezia, dalle nostre certezze”

Domenica c’è la trasferta a Reggio Emilia: “Gara complicata, dobbiamo giocarcela senza timori”

“Andiamo a giocare una sfida aperta contro Reggio Emilia, ricordando anche l’annata scorsa. Il momento è di quelli non positivi ma dobbiamo giocarcela a viso aperto. Ripartiamo dalla reazione del secondo tempo contro l’Umana Reyer Venezia. In questo ore con lo staff tecnico si è provato a lavorare e migliorare alcuni concetti tattici. Dalla prossima settimana lavoreremo ancor di più in palestra.” Si prova a fare quadrato in casa Sidigas Avellino dopo la delusione in Champions League di mercoledì sera con all’orizzonte la delicata trasferta del PalaBigi alle ore 12:00 di domenica.  Ripartire dal secondo tempo della sfida coi lagunari e costruire un nuovo ciclo positivo è il nuovo proposito per questo scorcio di stagione: “Ancora non ho avuto modo di parlare con la squadra. Rivedendo la partita, ci sono degli accorgimenti tattici. La mia intenzione è eliminare l’abbattimento.”

Dagli errori del doppio confronto coi lagunari Avellino dovrà farne tesoro in vista di un ciclo delicato di gare: “Dobbiamo metter a posto ciò che non ha funzionato contro Venezia. Dobbiamo correggere quanto non sta funzionando. Nelle prossime sfide confido di avere maggiori certezze e minori paure nei momenti decisivi delle partite.”

Il primo test è la gara contro la compagine di Menetti: “Reggio Emilia ha giocato bene per 25’ a Cantù poi l’exploit dei padroni di casa con Cournooh ed Acker è stato fondamentale. La Grissin Bon va a caccia di una continuità nell’arco dei 40’. Alterna momenti buoni con altri meno positivi ma sul suo campo è pericolosissimo.”

In Emilia non ci saranno sorprese nei dodici che scenderanno in campo: “Per adesso non credo in cambi nei dodici che andranno a referto. A livello fisico c’è qualche problemino ma adesso non cambieremo nulla. Nelle prossime gare vedremo se servirà effettuare qualche rotazione.”

Condizione di Green: “Marques è il nostro capitano e simbolo. Può essere una coincidenza il suo calo fisico e quello di Leunen. Green è lo stesso giocatore che all’andata realizzò 27 punti contro Reggio Emilia. Dobbiamo restare uniti senza gettare la croce su nessuno Mi preoccupa maggiormente che Ragland non riesca a stendere il suo braccio come, invece, dovrebbe.”

Rientro di Cusin: “La prossima settimana avrà un nuovo controllo. E’ ripartito ad allenarsi da un punto di vista fisico. Gli esami ci diranno quando potrà rientrare. Spero che a Brindisi possa esserci.”

Difficoltà difensive in trasferta: “Che la nostra difesa in trasferta abbia delle difficoltà è evidente. A Brescia individualmente siamo stati carenti. Con l’arrivo di Logan si è migliorata la pressione sulla palla. Ai giocatori ho detto di ritornare sui nostri punti di forza ovvero una maggiore aggressività negli 1vs1. Che possa esser subentrata della stanchezza non bisogna escluderlo. Ma a Venezia, ad esempio, abbiamo concesso soltanto 53 punti. Ciò conferma la doppia sfaccettatura.”

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy