Basket Avellino – Scandone si riparte da Torino: Sacripanti insegue Boniciolli per un nuovo record

Basket Avellino – Scandone si riparte da Torino: Sacripanti insegue Boniciolli per un nuovo record

Scatta il girone di ritorno per la Sidigas che vuol riscattare il ko dello scorso anno

Dai diciotto gradi di Tenerife al freddo della Mole Antonelliana. Cambia lo scenario ma non muta il compito della Sidigas Avellino che alle 20:45 chiuderà la sedicesima giornata della serie A col posticipo di scena al PalaRuffini di Torino contro la Fiat guidata in panchina dall’ex coach Frank Vitucci. In Piemonte avrà inizio ufficialmente la seconda fase della stagione regolare ed i lupi sono chiamati a difendere il terzo posto in classifica dall’assalto della Grissin Bon Reggio Emilia che nel pomeriggio riceve la Pasta Reggia Caserta ma, al tempo stesso, non è esclusa la possibilità di poter salire di un gradino in caso di sconfitta di Venezia contro Cantù. Combinazioni possibili accomuntate da un mimo comune denominatore: la vittoria.

I lupi puntano al primo successo nella loro storia nell’impianto torinese e a riscattare la sconfitta dello scorso 3 aprile quando l’allora Manital, sempre guidata in panchina dall’attuale coach veneziano, era riuscita nell’impresa di interrompere la striscia dei vincenti dei lupi di dodici vittorie consecutive che durava dal 27 dicembre 2015. La Fiat farà affidamento al fattore casalingo con cui ha costruito gran parte del suo bottino in questo scorcio iniziale di stagione: soltanto l’EA7 Milano, l’Umana Reyer Venezia e la Germani Brescia hanno avuto ragione di Wilson e soci davanti al loro pubblico tanto che il ko contro la formazione di Diana è costato caro in ottica qualificazione alla Final Eight di Coppa Italia con Torino esclusa a causa della classifica avulsa.

I playoff, come dichiarato in settimana da Peppe Poeta (il suo impiego appare molto in dubbio), sono l’obiettivo della Fiat in questo girone di ritorno che dovrà far affidamento su un roster che può contare su uno dei migliori americani che militano nella lega italiana: l’ex Celtics Dj White (18 punti con 8,3 rimbalzi di media ed il 22, 7 di valutazione). A fare da spalla al pivot Usa c’ è il connazionale Deron Washington, sondato in estate dal diesse Alberani, coi suoi 13,8 punti ed 8,7 rimbalzi o l’ex oggetto dei desideri nell’estate 2015 Chris Wright (11,7 punti con 6,1 assist), decisivo nel blitz di due settimane fa sul campo della Openjobmetis Varese. Meritano grande attenzione gli italiani ValerioMazzola e Davide Parente oltre al figlio d’arte Mirza Alibegovic o agli altri due Usa Jamil Wilson e Tyler Harvey. Chi potrebbe rimanere spettatore insieme a Poeta è Abdel Fall in procinto di salutare la Fiat.

Avellino vorrà vincere per festeggiare un altro record ovvero la trentottesima vittoria di coach Stefano Sacripanti sulla panchina biancoverde che gli permetterebbe di raggiungere Matteo Boniciolli, attuale quarto allenatore più vincente della Scandone. Una ragione in più vincere, per bissare i due punti dell’andata (86-83 il finale) e chiudere una settimana che resterà negli annali della storia del club.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy