Basket Avellino – Si torna già sul parquet: ostacolo Strasburgo per la Sidigas

Basket Avellino – Si torna già sul parquet: ostacolo Strasburgo per la Sidigas

La Scandone di scena in Champions League in un mach delicato in ottica classifica

E’ tempo di Champions League per la Sidigas che vuole consolidare il proprio primato nello scenario europeo nel girone D. Alle 20:30 i biancoverdi saranno di scena sul parquet di Strasburgo.  Dopo l’inattesa sconfitta in campionato contro la Red October Cantù, alla Sidigas Avellino non resta altro che voltare pagina il più velocemente possibile per affrontare a mente lucida la partita di coppa contro i francesi che riserva tante insidie come hanno spiegato alla vigilia l’assistant coach Massimiliano Oldoini  (leggi qui) e l’ala avellinese Salvatore Parlato (leggi qui).

Il successo di ieri sera della Juventus Utena contro il Telenet Ostenda costituisce uno stimolo in più affinchè i biancoverdi possano vincere su un parquet non facile. I lituani hanno momentaneamente sorpassato in classifica i lupi che puntano a bissare il successo dell’andata del 26 ottobre scorso quando venne festeggiato nel migliore dei modi il ritorno in Europa della Scandone col finale di 72-69 (leggi qui). Vincere significherebbe tenere la seconda piazza del girone in attesa di conoscere cosa farà l’Iberostar Tenerife.

La missione non si presenta agevole perchè i transalpini affronteranno la terza gara consecutiva tra le mura amiche puntando al tris di successi. La settimana scorsa a farne le spese è stata l’Utena che si è dovuto arrendere dopo un pesante 86-61.  Il cambio in panchina ha prodotto gli effetti sperati per il team allenato ora da Vincent Collet (già Ct della Francia) che ha preso il posto di Dettmann dopo il ko al PaladelMauro. Risultato? Sono arrivate undici vittorie in tredici match disputati di cui cinque acuti in sei appuntamenti continentali coronato dal blitz nelle Isole Canarie ma con l’unico neo della sconfitta a Zagabria.

Riflettori puntati in difesa su Aj Slaughter che in Irpinia  iscrisse ventidue punti a referto quanto alla vena realizzativa di Walker (top scorer con 14 di  media) o al cambio di ritmo che possono dare in uscita dalla panchina i vari Lacombe e Ntikilina. “Ci aspetta una gara dura in cui dovremo provare a togliere le certezze di gioco della Sidigas” ha chiosato in casa francese alla vigilia Matt Howard.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy