Basket Avellino – Sidigas, c’è l’ex Sacripanti: è l’ora di (ri)svoltare

Basket Avellino – Sidigas, c’è l’ex Sacripanti: è l’ora di (ri)svoltare

Scandone che non vince più da cinque gare: a Bologna altro scontro diretto contro una rivale per i playoff

di Davide Baselice, @davidebaselice

La gara che può rappresentare l’ennesimo rilancio delle ambizioni in questa stagione. Domani alle ore 17:00 la Sidigas Avellino affronterà al Paladozza la Virtus Segafredo Bologna. Biancoverdi chiamati a riscattare le due sconfitte consecutive in campionato (Cantù e Cremona) a cui si sommano le tre in Basketball Champions League.  Non ci saranno Demetris Nichols e Matt Costello oltre al dubbio Stefano Spizzichini. Farà il suo esordio in campionato Demonte Harper dopo l’ottima impressione destata mercoledì sera contro Le Mans. Vucinic potrà contare su un roster strutturato per affrontare quaranta minuti di battaglia contro i bianconeri guidati dall’ex coach Pino Sacripanti che hanno incassato tre battute d’arresto tra Italia ed Europa ma con la qualificazione in tasca per gli ottavi sulla scena continentale.  Rispetto al match d’andata del 21 ottobre quando la Virtus sbancò il PaladelMauro per 90-96 con 22 punti di Tony Taylor, lo staff virtussino potrà contare sull’apporto di Yannick Morera che dividerà i minuti nello spot di pivot insieme a Kravic mentre siederà in tribuna Brian Qvale. Assente David Cournooh che sta ultimando il recupero dall’infortunio alla caviglia destra arrivato nella trasferta di Varese. La Scandone, dopo lo stop con Cremona, ha dunque la necessità di invertire il trend delle ultime settimane cercando di andare 1-1 negli scontri diretti contro una rivale per i playoff chein campionato ha incassato un 94-75 sul parquet dell’Olimpia Milano sei giorni fa.  Per Filloy e compagni si profilano due match delicati sul piano del morale e del prosieguo delle ambizioni stagionali: vincere in terra felsinea darebbe fiducia in vista della trasferta lettone col Ventspils di martedì pomeriggio in cui i lupi conosceranno il proprio futuro europeo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy