Basket Avellino – Sidigas: la squadra è con Vucinic, si sblocchi questo “benedetto” mercato

Basket Avellino – Sidigas: la squadra è con Vucinic, si sblocchi questo “benedetto” mercato

I due ko con Murcia e Cantù hanno un aspetto in comune: la squadra crede nel progetto ma va rafforzata

di Davide Baselice, @davidebaselice

Il – 10 incassato ieri sera a Cantù va stretto alla Sidigas Avellino protagonista di una partita assolutamente positiva. Settantatrè punti iscritti a referto con soli sette uomini ruotati da Vucinic –  che fino a qualche settimana fa erano finiti sul banco degli imputati per una produzione al di sotto delle aspettative – è un punto di forza in questo ennesimo delicato momento della Scandone Avellino che ha incassato la seconda sconfitta consecutiva a distanza di pochi giorni da quella con Murcia. Un dato, però, è certo: anche in condizione rimaneggiata la squadra ha dimostrato di stare ancora una volta col suo allenatore e di voler provare il tutto per tutto come nel caso di Campogrande bravo a riaprire il match sul 79-71 anche se la sfortuna non ha assistito i lupi nelle successive due conclusioni al tiro.  La grinta ed il lavoro “sporco” di Spizzichini, la gioventù spensierata dello stesso Campogrande e il pragmatismo di Campani sono i valori di supporto ai titolari Sykes, Filloy, D’Ercole e Young nonostante i due passi falsi in cui il roster ha sempre lottato. Il calendario non sorride ai biancoverdi che oggi si metteranno in viaggio alla volta della Turchia dove martedì pomeriggio alle 18:30 faranno visita al Banvit. Sarà un gennaio di fuoco per la truppa di Vucinic a cui manca una sola vittoria per ottenere il pass per gli ottavi di Basketball Champions League. Adesso tocca anche alla società ricrearsi l’opportunità di tornare sul mercato e non rimanere ferma perchè i rinforzi urgono necessariamente. E’ l’ora di ripianare questi famosi lodi da pagare (la somma secondo rumors sarebbe di 50mila euro a cui si aggiungerebbero altri oneri di natura tributaria e pagamenti a giocatori che va così a costituire i 200mila euro di cui si parla da qualche giorno). Questo gruppo – che non dispone per infortunio di Nichols, Green, Ndiaye e Costello – sta ribadendo di crederci nel progetto della Sidigas ma è l’ora dei fatti e acquistare i rinforzi necessari. Firenze si avvicina e Vucinic ha diritto ad allenare un gruppo competitivo in avvicinamento al primo trofeo stagionale.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy