Basket Avellino – Un disumano Norris Cole (34) guida la Sidigas alla vincente campagna di Russia. Nizhny Novgorod battuto dopo due overtime 100-93

Basket Avellino – Un disumano Norris Cole (34) guida la Sidigas alla vincente campagna di Russia. Nizhny Novgorod battuto dopo due overtime 100-93

Dopo due overtime la Scandone ha la meglio sul Nizhny all’esordio in Basketball Champions League

di Marco Costanza, @MarcoCostanza5

La Scandone parte bene anche in Basketball Champions League non senza soffrire in Russia. Gli uomini di Vucinic si impongono dopo due overtime contro il Nizhny, praticamente con 7 uomini in campo. Campagna di Russia riuscita dunque agli irpini.

Avellino senza D’Ercole, in permesso per la nascita del figlio e Ndiaye, clamorosamente assente per un problema assurdo per i visti al passaporto. L’assenza del senegalese, soprattutto, si fa sentire quando Costello deve rifiatare. Sidigas che parte con Cole, Filloy, Nichols, Green e Costello. 

Parte fortissimo la Scandone che inizia a martellare dominando il primo quarto e salendo sul +9, grazie ad un mostruoso Norris Cole che dopo 8′ è già a 13 punti. All’8 Scandone avanti di 9 punti sul 23-14. Da lì poi il buio per qualche minuto a cavallo tra fine primo quarto e inizio secondo che vede il Nizhny fare un break di 11-0, che li vede avanti sul 25 a 23 al primo minuto di secondo quarto. Non a caso il break dei russi arriva quando la Scandone ha Costello in panchina e l’ingresso di Broussard per i russi mette in difficoltà la Sidigas. Poi una tripla di Filloy riporta Avellino sul +1 per la Scandone. Da lì inizia una gara più equilibrata punto a punto. Al 15′ squadre sul 29-29 ma con i padroni di casa più fluidi nel gioco rispetto al primo periodo.

Nuovo break di 5-0 dei padroni di casa, che si portano sul 34-29 a metà secondo quarto. I russi arrivano a +7 con una Scandone un pò in difficoltà ma i soliti Cole e anche Filloy portano la Scandone a -1 al 19′. Nell’ultima azione del primo tempo, Norris Cole, dopo una persa clamorosa, sbaglia l’ultimo tiro e quindi all’intervallo lungo il Novgorod è avanti 41-40 sulla Scandone con 17 punti di Norris Cole. Male Nichols per i lupi.

La Scandone riparte fortissima nel terzo periodo con Caleb Green e Norris Cole che griffano un break di 5-0 che porta i lupi avanti di 4 punti. I russi con una tripla di Broussard tornano a -1 (44-45). Perry qualche secondo dopo riporta il Nizhny sul +1. Finalmente Nichols per la Scandone che dopo tanti errori trova la tripla del nuovo sorpasso Avellino. Ancora Cole inarrestabile con 4 punti di fila, porta Avellino a +6, sul 51-45. Già 21 i suoi punti a metà terzo quarto. Avellino anche sul +8 con una bella giocata di Green.

Giocate di alto livello della Scandone in difesa di Matt Costello che fa un paio di stoppate di fila per tenere lontano il Novgorod. Il Nizhny segna il -6 per il 47-53, poi per 3′ minuti nessuna delle due squadre trova il canestro. Si sbloccano all’ultimo quarto, prima i russi, poi Caleb. Una tripla di Komolov, porta il Novgorod a -3. Poi chiude il terzo periodo Costello con i liberi del +5. Si arriva all’ultimo quarto sul 57-52 per la Scandone. 

Nel quarto periodo parte alla grande il Nizhny con Baburin che insacca 5 punti di fila e impatta la gara sul 57-57. Poi Norris Cole fa 2/2 dai liberi e riporta la Scandone sul +2, con Cole che arriva a 23 punti. Tripla di Nichols per il nuovo +5 per la Sidigas. A Toropov risponde Cole, poi tripla di Baburin per il -2 per i russi. Poi Perry in contropiede pareggia la gara e col libero riporta i russi sul 65-64. A 4′ dalla fine, il Nizhny segna il canestro del +3. Perry insacca anche il +5. Tripla poi di Nichols per il -2 Avellino. Ma Toropov con 4 punti di fila fa male alla Sidigas quando manca un minuto e mezzo alla fine. 

Gioco da tre di Nichols che riporta Avellino a -3 a un minuto dalla sirena finale. Tripla di Cole che pareggia la gara. Punto numero 30 per l’ex NBA. Gara sul 75-75 a 21 secondi dalla fine. Toropov fa 0/2 dai liberi, a 21 secondi dalla fine Norris Cole ha la palla della vittoria che sbaglia. Si va ai supplementari sul 75 pari. 

L’overtime si apre con due liberi a segno di Caleb Green. Avellino sul +2. Tripla di Komolov, sorpasso russo. Controsopparso irpino con Sykes. Tripla di Broussard dopo un altro canestro di Sykes, +2 russo. Risponde Sykes da 3, Avellino sul +1. Perry per il controssoparso del Novgorod. Ancora uno scatenato Perry per il +3, risponde Cole. Poi Sykes per il +1 avellinese.

ULTIMO MINUTO – Sbaglia Avellino con Cole, contropiede di Perry che sbaglia un clamoroso lay up per la vittoria russa. Fallo su Nichols e 2 secondi dalla fine. L’ex CSKA fa 2/2 per il +3 Avellino. Incredibile Perry insacca il 90 pari, un canestro pazzesco. Ultimo tiro con 5 decimi alla fine per la Scandone ma nulla di fatto. Ancora overtime e ancora rimpianti per Avellino.

Perry non si ferma, e comincia da dove aveva finito. Pareggia i conti Costello. Sykes porta i lupi avanti sul +2. Dopo molti errori da ambo le parti  Caleb Green segna il +4 per la Scandone. Avellino sul 96-92 all’ultimo minuto. 

Ancora un capolavoro di Norris Cole che chiude i conti sul +6 a pochi secondi dalla fine. Finisce 100-93 per la Scandone con 34 punti, 7 assist e 5 rimbalzi del fuoriclasse Norris Cole. 

Esordio dunque vincente per la squadra di coach Vucinic che ottiene una vittoria importante per la classifica e per iniziare nel modo migliore la campagna europea, senza 4 elementi importanti dalla panchina.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy