Basket Avellino – Vucinic: “Il cuore ha prevalso sui noti problemi: ringrazio squadra e tifosi, i nostri obiettivi non cambiano”

Basket Avellino – Vucinic: “Il cuore ha prevalso sui noti problemi: ringrazio squadra e tifosi, i nostri obiettivi non cambiano”

Il coach serbo: “Addio di Cole? Sono decisioni che spettano ai giocatori, la situazione di Costello si è complicata”

di Davide Baselice, @davidebaselice

La gara perfetta. La chimica tanto attesa emersa nella partita più delicata della stagione sul piano psicologico . Coach Nenad Vucinic in sala stampa può sorridere per la prestazione offerta dai suoi giocatori che giudica così: “Il cuore è stato dimostrato da tutti: dalla squadra e dai tifosi che ringrazio per il supporto che ci hanno dato. E’ stato davvero fantastico. Non abbiamo mostrato un grande basket ma è contata la determinazione messa in campo dai nostri giocatori. Non siamo contenti del dato dei rimbalzi ma ad esempio su Cooley è stato fatto un buon lavoro. Oggi c’abbiamo messo tanto impegno: i tifosi hanno capito che non era un problema tecnico ma è venuto fuori il nostro gruppo. Sykes ha avuto più responsabilità ed ha dimostrato la sua fiducia in se stesso: speriamo possa continuare su questa strada. Non abbiamo vinto perché Cole è andato via ma semplicemente ci siamo compattati per la situazione che sta vivendo il club. Con Ndiaye out per tre settimane, dovremo dare ancora di più vista anche la partenza di Cole. Quando si vince una gara difficile come questa siamo tutti contenti: oggi ci siamo uniti ed è venuta fuori la chimica di cui vi ho sempre parlato. Il mio futuro? C’è sempre la possibilità di essere esonerati: a Trieste mi assumo le mie responsabilità. L’aver perso di quasi cinquanta punti ha allargato il problema e non dovremo far succedere altri episodi simili. Ci sono ancora quattro gare prima del termine del girone d’andata e dobbiamo vincere per ottenere il pass alle Final Eight. Sono sicuro che la società è al lavoro per sbloccare la situazione sul mercato. Quali sono adesso i nostri obiettivi? Non sono cambiati ma come coach non posso non sperare di qualificarmi per gli obiettivi che ci siamo prefissati. Addio di Cole? Prendono decisioni in base al momento anche perché questo è un lavoro per loro. La situazione di Costello? Il tutto si è rivelato più complicato del previsto: adesso è negli Usa e ne sapremo a breve sulle sue condizioni.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy