Basket Brindisi – Samuels: “Da domenica aiuterò l’Enel a raggiungere i playoff”

Basket Brindisi – Samuels: “Da domenica aiuterò l’Enel a raggiungere i playoff”

Il centro ex Milano si è presentato alla piazza pugliese: “Rimbalzi, difesa e correre a campo aperto: sono pronto”

Dopo David Logan ad Avellino il campionato italiano ha registrato il rientro di un altro campione come Samardo Samuels. Centro già visto a Milano dal 2013 al 2015, è il colpo per agganciare i playoff da parte della formazione del presidente Marino che lo ha presentato questo pomeriggio. Indosserà la maglia numero 27. E’ reduce dall’esperienza nel torneo cinese coi Jiangsu Nangang Dragons Nanjing.

Nello scorso mese di gennaio c’aveva provato la Grissin Bon Reggio Emilia a riportarlo in serie A salvo poi sfumare l’interesse davanti alle richieste economiche. In Italia vanta un totale di 82 presenze con una media di 24.2 minuti a partita e 12.5 punti. Ha realizzato 25 punti, suo high nel campionato italiano, due volte nella stagione 2014/15: una nella ventottesima giornata contro la Granarolo Bologna (25 punti in 22 minuti) e una in Gara sette di semifinale scudetto contro il Banco di Sardegna Sassari (25 punti in 40 minuti). Record personale di rimbalzi sono i 15 catturati nella stagione 2013/14 in gara 2 di finale scudetto contro il Montepaschi Siena nella serie che l’ha visto vincere il campionato con l’EA7 Milano.

“Stavamo cercando di inserire un nuovo tassello nella squadra con l’obiettivo di raggiungere i playoff. Ci siamo trovati in poco tempo a parlare con Samardo ed il suo agente. – afferma il Giemme Alessandro Giuliani – L’accordo è stato trovato rapidamente. Dopo l’esperienza in Cina, Samardo si è allenato tra la Jamaica e Chicago. Non pensiamo che arrivi un mago ma avrà bisogno del suo tempo così come è accaduto con Avellino per David Logan. Speriamo che da qui alla fine del campionato ci dia una mano per arrivare alla post season.”

Prime sensazioni – “Sono davvero molto contento di essere arrivato qui a Brindisi e non vedo l’ora di scendere subito in campo al fianco dei miei nuovi compagni. Conosco già il mio connazionale Scott, Kris Joseph per i nostri trascorsi in America e Phil Goss, un top scorer da tanti anni della Lega. Siamo una squadra con tanta qualità – continua il giocatore – che può far bene in queste ultime 7 partite per centrare l’accesso ai playoff. Spero di integrarmi velocemente per diventare un tassello importante all’interno del team.”

Debutto contro Fesenko: “Rispetto agli ultimi anni ho sempre avuto grande consapevolezza delle aspettative, di quelle che sono le difficoltà dovunque ho giocato. Da domenica dovrò aiutare la squadra a pensare a vincere per centrare i playoff.”

Esperienza milanese – “Cosa è successo a Milano è ormai è passato. Non ci ho pensato ad un confronto contro l’EA7. Conosco i giocatori che ha ed è la favorita. So che qui sono state fatte delle ottime squadre in questi anni.”

Sua condizione fisica – “Sicuramente il mio lavoro è di inserirmi nella squadra, essere un pezzo importante senza stravolgere la chimica e senza dover dimostrare chi già sono.”

Ambizioni di vittoria con coach Sacchetti – “Ci siamo salutati e gli ho ricordato di come mi abbia portato via lo scudetto nel mio secondo anno a Milano (vinse la Sassari di coach Sacchetti). Sono tornato infatti ora per riprendermelo! Conosco la sua filosofia di gioco in virtù delle tante sfide svolte qui in Italia, so bene quindi cosa fare all’interno del suo sistema. Rimbalzi, difesa e correre a campo aperto: sono pronto.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy