Basket – Della Rosa (Pistoia): “Avellino sta reagendo da big alle difficoltà, noi venderemo cara la pelle”

Basket – Della Rosa (Pistoia): “Avellino sta reagendo da big alle difficoltà, noi venderemo cara la pelle”

Il playmaker della Oriora tra i protagonisti del successo contro Varese presenta la sfida di domenica al PaladelMauro

di Davide Baselice, @davidebaselice

La vittoria messa a segno nell’ultimo turno di campionato contro la Openjobmetis Varese ha ridato lustro alle speranze di salvezza della Oriora Pistoia che domenica pomeriggio alle ore 18:00 chiuderà il girone di andata al PaladelMauro di Avellino. I toscani hanno interrotto un ciclo di quattro sconfitte consecutive. “Avevamo sfiorato la vittoria già nelle partite contro la Virtus Bologna e la Dolomiti Energia Trentino ma non eravano arrivati a guadagnarci il bottino finale. Con Trento si è vista una gara punto a punto ma ci è andata male. Contro Varese eravamo chiamati a dover dare una risposta e così è stato anche perché giocavamo dinanzi ai nostri tifosi. La Openjobmetis è una delle squadre più in forma del momento insieme alla Sidigas Avellino.” Raggiunto dalla nostra redazione a parlare  è il playmaker Gianluca Della Rosa, uno dei migliori in campo per la squadra tirrenica nel match vinto contro i prealpini.

Il regista classe 1996 spiega il perché delle difficoltà che la Oriora sta attraversando in questo torneo: “Abbiamo cambiato nove decimi del gruppo della passata stagione e l’unica conferma sono proprio io. Quando hai tante novità ed un gruppo di giovani italiani devi tener conto delle difficoltà che puoi incontrare. La pattuglia azzurra si fa sempre trovare pronta ma in generale ogni partita la affrontiamo col coltello tra i denti perché sappiamo di dover dare il massimo. Quando sono arrivate due vittorie su campi in cui non avevamo mai vinto in precedenza c’è stata una maggiore consapevolezza delle nostre capacità ma gli infortuni occorsi sono stati un ostacolo in  più da oltrepassare.”

Sulla strada di Pistoia ci sarà una Sidigas Avellino reduce da sei affermazioni consecutive fra Italia ed Europa. Un’avversaria ostica per Della Rosa e compagni: “La perdita di Cole, di un giocatore così importante sulla scena europea e mondiale non è facile da assimilare. Devo dire che la reazione della Sidigas è stata un pò inaspettata ma leggendo i nomi del roster, da Filloy a Young passando per D’Ercole, capisci quanto forte sia questo gruppo ed è un onore giocarci contro. Questa eccellente reazione di Avellino è arrivata nel momento più difficile della stagione.”

Nella fila pistoiesi c’è Patrick Auda, ala che ha giocato lo scorcio finale dell’ultimo campionato proprio con la Scandone. “E’ molto contento di sfidare domenica la sua squadra – afferma Della Rosa – Ci parla sempre bene della città e dei tifosi. Conserva un ottimo ricordo. Ieri pomeriggio in allenamento mi prendeva in giro gridandomi “lupi” alle mie spalle.”

Pistoia, che dovrà capire quale sarà la decisione di Dominique Johnson il cui contratto scadrà al termine del girone d’andata, ha come obiettivo uscire dalle sabbie mobili della classifica in cui ci sono altre due formazioni in difficoltà come Torino e Pesaro: “Di certo la Fiat ha un roster per i playoff e non per retrocedere. Con Pesaro sappiamo di non poter sbagliare. Noi dobbiamo fare il nostro percorso lottando in ogni partita cercando di sbagliare il meno possibile.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy