Basket – La prima nei playoff di “Fes”, una difesa da lupi: Sidigas adesso tocca riconfermarsi

Basket – La prima nei playoff di “Fes”, una difesa da lupi: Sidigas adesso tocca riconfermarsi

Tra poche ore c’è gara 2: Ragland pronto a ripartire per gli Usa

L’ultima volta che Reggio Emilia aveva segnato meno di settanta punti – vincendo – era accaduto il 2 aprile nella trasferta di Capo d’Orlando. Giorni difficili per la Scandone Avellino alle prese con l’infortunio al ginocchio di Kyrylo Fesenko alla vigilia della trasferta di Venezia. Quarantuno giorni dopo la Grissin Bon iscrive a referto sessantaquattro punti ma deve arrendersi alla potenza di “Armarius 44”, il simpatico nome scelto da Kyrylo Fesenko per il suo account di Instagram dove è tra i giocatori più seguiti dai fans. Ieri sera c’è stato il ritorno in campo del centrone ucraino dopo pochi giorni di allenamento. Per quanto la sua condizione non doveva essere ottimale – stando a quanto affermava coach Sacripanti alla vigilia – Fesenko ha letteralmente dominato i lunghi biancorossi, in particolar modo a rimbalzo d’attacco, confermando quanto la sua presenza sia determinante nell’economia di gioco della squadra.

E’ stata la vittoria in cui Joe Ragland – che salterà gara 2 in programma domani sera alle 20:45 come riferisce il portale tuttobasket.net – si è messo a servizio della squadra pur senza aver svolto un allenamento questa settimana ma essendo utile alla causa con la sua doppia da 10 punti e 10 assist (migliore in questa statistica dopo le quattro gare 1).

L’intensità difensiva ha fatto il resto così come il contributo da coloro che sono subentrati dalla panchina, aspetto sottolineato da coach Sacripanti a fine gara. Adesso servirà ripetersi lunedì sera. Andare sul 2-0 rappresenterebbe un bonus che la Sidigas dovrà saper gestire in vista della trasferta di mercoledì al PalaBigi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy