Basket – La Sidigas Avellino dura un quarto. Poi è festa della tripla della Virtus Bologna che vince 88-66

Basket – La Sidigas Avellino dura un quarto. Poi è festa della tripla della Virtus Bologna che vince 88-66

Sesta sconfitta di fila della Sidigas Avellino che perde nettamente al Pala Dozza

di Marco Costanza, @MarcoCostanza5

La Sidigas Avellino dura un solo periodo, chiuso avanti sul 28 a 27. Poi inizia la festa della Virtus Bologna che vince nettamente 88-66 contro la Scandone e infligge la sesta sconfitta di fila agli uomini di Vucinic. Una squadra stanca, spesso senza idee è parsa la Sidigas, che si è arresa contro una Virtus determinata e volenterosa che ha trovato nel tiro da 3 un’arma che ha distrutto la Scandone. Fa festa dunque l’ex Pino Sacripanti, che quest’anno ha battuto due volte sue due la sua ex compagine. Per Vucinic c’è tanto da lavorare, ma c’è da recuperare tanta energia perchè martedì c’è un appuntamento chiave in Champions League a Ventspils.

Il tabellino del match

LA CRONACA 

Primo periodo equilibratissimo al Pala Dozza con una Scandone che sembra pazzesca con 4 triple a segno e con Sykes e Filloy straripanti. Un primo quarto di altissima intensità chiuso sul 28-27 per la Scandone Avellino. E di fatto il match dei lupi irpini finisce qui.

Nel secondo quarto, quando incominciano le rotazioni, la Sidigas paga dazio a caro prezzo con la Virtus Bologna che parte con un break di 17-0, realizzato in modo particolare da Aradori e Punter. Ad interrompere la falla Filloy, con alcuni liberi che fa riavvicinare Avellino ai felsinei. Avellino che però, nella seconda frazione, dopo 9 minuti è 0/13 dal tiro, con 7 punti arrivati solo dai liberi. E’ Filloy (già 14 per lui) a segnare il primo canestro dal campo avellinese nella seconda frazione. Ma si arriva all’intervallo lungo con Bologna avanti di 15 punti sul 53-38. Felsinei devastanti da 3 guidati da un ottimo Pietro Aradori.

Nel terzo periodo Avellino torna sul parquet con un break di 4-0. Risponde Mbaye da 3, ennesima bomba dei felsinei. Avellino torna a -11 ma Bologna non si fa sorprendere e scappa sul +16 di nuovo con le triple di Mbaye e Aradori che si è sbloccato dopo un mese difficile. Sykes però tiene viva la Scandone. Ma il punteggio è simile all’intervallo quello che segna il tabellone di fine terzo quarto. Cioè la Virtus Bologna è avanti sempre nettamente di 14 punti, sul 70-56.

Nel quarto periodo la festa della tripla bianconera continua con Avellino che ammaina bandiera bianca. Paiola con una tripla segna anche il +20. Avellino ammaina bandiera e allora nel finale è festa delle V Nere, con Vucinic che risparmia minuti ai suoi in vista della chiave decisiva in Basketball Champions League.

Finisce 88-66 per la squadra di Sacripanti che sale a 20 punti. Avellino resta a 22. Sesto ko di fila per la Scandone.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy