Basket – Non ti restano che i playoff ma il calendario non ti sorride Sidigas

Basket – Non ti restano che i playoff ma il calendario non ti sorride Sidigas

La Champions League va in archivio, domenica avrà inizio un ciclo terribile per Avellino

Non ci restano che i playoff. E’ quantomeno evidente sottolineare come l’uscita dalla Champions League abbia ridimensionato le ambizioni stagionali della Sidigas Avellino. Testa adesso soltanto al campionato per i lupi e difendere il terzo posto in classifica. Una missione difficile sia da un punto di vista delle energie fisiche sia dal punto di vista mentale visto che la Scandone dal prossimo match domenicale, darà inizio ad un ciclo di un mese che potrà dire tanto su quale sarà l’esito finale in regular season. Si parte dalla prossima trasferta del PalaBigi alle ore 12 a Reggio Emilia, teatro a metà di quella semifinale playoff che resterà negli annali della storia biancoverde. Gli uomini di Menetti non vivono il loro momento migliore di forma con otto sconfitte nelle undici partite giocate. Discorso diverso per il Banco di Sardegna Sassari che domenica 19 marzo farà visita al PaladelMauro: gli isolani hanno staccato il pass per i quarti di finale di Champions e sono la squadra in maggior salute sia mentalmente sia fisicamente. Hanno eliminato la Sidigas dalla recente Final Eight di Rimini.  Seguiranno due delicate gare lontano dalle mura amiche come gli impegni a Brindisi (26 marzo) e nuovamente a Venezia il 2 aprile (che potrà schierare i neoarrivati Stone e Batista): entrambe lottano per la migliore posizione playoff ed attendono Avellino al varco. Non impossibile ma sicuramente non facile sarà poi il confronto casalingo il prossimo 9 aprile con la Mia Cantù del nuovo coach Carlo Recalcati che in Irpinia verrà a conquistare due punti per la salvezza. Il calendario, dunque, non sorride alla Sidigas che dovrà dimostrare quanto realmente adesso vale.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy