Basket – Reggio Emilia e Sidigas Avellino: cosa è cambiato in un anno?

Basket – Reggio Emilia e Sidigas Avellino: cosa è cambiato in un anno?

Due grandi sfidanti che la scorsa stagione hanno duellato per il ruolo di anti Milano: dopo dodici mesi la situazione è mutata

Domani, ad ora di pranzo, alle 12.00, al PalaBigi di Reggio Emilia andrà in scena la sfida tra la Grissin Bon Reggio Emilia e la Scandone Avellino, due grandi sfidanti che la scorsa stagione hanno duellato per il ruolo di anti Milano e che anche quest’anno partivano con le stesse ambizioni ma, oggi, a distanza di un anno quasi da quei clamorosi playoff, tante cose sono cambiate. Si perché dopo un grande inizio, Reggio Emilia si è persa nettamente tra alti e bassi di una stagione anonima fin ora.

Senza coppe europee, si pensava che la squadra Reggiana potesse reggere il ritmo di Milano in campionato, invece Reggio ha smarrito quella verve che l’ha condizionata nella scorsa stagione. I reggiani sono settimi, staccatissimi da Milano, e rischiano, continuando con questo trend, di sudarsi il posto playoff. Avellino se la sta passando meglio, almeno dal punto di vista della classifica, seconda insieme a Venezia alle spalle di Milano, ma anche la Scandone sta vivendo un momento di crisi nero. Ben 5 le sconfitte di fila accumulate, 2 in campionato, 2 in Champions League con Venezia e quella con Sassari di Coppa Italia. Una Scandone che sembra, come Reggio, aver perso quella fluidità di gioco che l’aveva caratterizzata non solo la scorsa stagione ma anche fino a due mesi fa. Una Scandone che sembra scarica mentalmente, poco lucida, a corto di idee. Probabilmente con l’assenza di Cusin le rotazioni dei lunghi hanno avuto molti problemi e forse anche l’arrivo di Logan, al momento, invece di un fattore positivo si è dimostrato un fattore negativo. Domani quindi al Palabigi arriveranno due squadre in difficoltà, gemelle diverse di quelle che lo scorso maggio battagliarono fino a gara 7 per arrivare in finale play off: una delle due riuscirà a rilanciarsi vincendo la gara, l’altra invece cadrà in un vortice difficile. All’andata Reggio Emilia vinse ad Avellino 81-86.

Nei precedenti in terra emiliana su 9 volte, 7 vittorie di Reggio, mentre Avellino su due confronti in campo neutro, ha battuto 2 volte la Reggiana. E’ successo entrambe le volte l’anno scorso, quando sia alle Final 8 di Coppa Italia che in Supercoppa, al Forum di Assago, Avellino fece piangere Reggio Emilia. La gara di domani è delicata: probabilmente non vedremo una gara spettacolare come quelle viste nei playoff 2016, ma molto tesa, nervosa, combattuta e con molti errori, perché la posta in palio è tanta, e chi sbaglia rischia di dover fare un finale di stagione molto difficile.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy