Basket – Sidigas, gli italiani prima di tutto: dal desiderio Ricci all’idea di un ritorno eccellente

Basket – Sidigas, gli italiani prima di tutto: dal desiderio Ricci all’idea di un ritorno eccellente

Oggi conferenza stampa del Direttore Sportivo Nicola Alberani: lo sguardo è già rivolto al futuro

di Davide Baselice, @davidebaselice

Stamani il Direttore Sportivo Nicola Alberani traccerà un bilancio su quella che è stata la stagione che si è appena chiusa. Si parlerà anche e soprattutto di futuro con la conferma vicina di coach Massimo Maffezzoli per la prossima annata. Tra le priorità della squadra biancoverde c’è da ripartire con l’assetto dei giocatori italiani. Plausibile la scelta di un 6+6 nella composizione del roster. In attesa di conoscere i sei giocatori stranieri (ricordiamo che non c’è più differenza tra comunitari, extracomunitari o cotonou), il primo pensiero è quello di costituire la pattuglia dei sei italiani. Due biancoverdi già hanno il contratto per il prossimo anno: capitan Lorenzo D’Ercole e la guardia Luca Campogrande.

Voci circolate nei giorni scorsi ipotizzano un ritorno di Riccardo Cervi con la canotta della Scandone. Il centro di Reggio Emilia non sarà rinnovato dalla Grissin Bon, squadra in cui è ritornato nell’estate 2016 dopo l’ottima parentesi proprio in Irpinia. Spostandoci qualche chilometro più a nord è molto più di una idea l’interesse per Giampaolo Ricci, ala della Vanoli Cremona impegnata nella semifinale scudetto contro l’Umana Reyer Venezia, il cui nome circola già da oltre un mese.

Chi è in cerca di sistemazione è il battipagliese Giuseppe Poeta che ha visto chiudere l’esperienza con la Fiat Torino. Il regista con trascorsi anche a Teramo, Bologna e Trento andrebbe a ricoprire il ruolo di vice playmaker.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy