“Il pubblico di Reggio mi ha dato del c……e ma ho evitato che la situazione degenerasse”

“Il pubblico di Reggio mi ha dato del c……e ma ho evitato che la situazione degenerasse”

Sacripanti spiega cosa è accaduto nel finale: “Non siamo riusciti ad eseguire tutto quello che volevamo”

«Kaukenas era in mezzo a noi mentre facevamo il saluto. E’ successo qualcosa con Nunnally ed ho evitato che si andasse a cazzotti. Il pubblico di Reggio mi ha dato del c……e, ma io ho fatto in tutti i modi che non si andasse oltre. In una gara così intensa, basta un colpo per far degenerare tutto. Non ho aizzato nessuno, se avessi preso un cazzotto sarei andato all’ospedale…». Lo spiega così coach Sacripanti il finale di gara 1 di semifinale playoff che ha registrato la sconfitta della Sidigas.

In campo gli errori commessi dai biancoverdi sono costati cari con la Grissin Bon che non ha fatto sconti: “Merito a Reggio Emilia di aver alzato molto l’intensità nella seconda parte di gara. Non siamo riusciti ad eseguire tutto quello che volevamo, abbiamo perso troppi palloni venendo meno nelle nostre peculiarità tecniche. Quando la Grissin Bon gioca con 4 tiratori e Lavrinovic crea problemi a tutti: i suoi 17’ hanno innalzato l’aspetto qualitativo di Reggio Emilia in maniera notevole.”

In vista di gara 2 Sacripanti sostiene che “Dobbiamo trovare delle contromisure adatte per non soffrire la Grissin Bon. Non ci vogliamo snaturare, ho provato a cambiare le carte in tavola per restare attacco fino alla fine. Vedremo se questi esperimenti saranno utili.”

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy