Johnson si Johnson ni, il mosaico Sidigas continua a prender forma

Johnson si Johnson ni, il mosaico Sidigas continua a prender forma

L’Alba Berlino non molla la presa sull’ex Banvit

La settimana che va a chiudersi consegna alla Sidigas altri due innesti nel roster che dovrà affrontare la stagione 2016-2017 ovvero le riconferme di Marques Green (leggi qui) e Giovanni Severini (leggi qui). Capitano il primo, pretoriano di coach Sacripanti il secondo che si è speso tantissimo affinchè la guardia di Macerata potesse rimanere in Irpinia per la terza stagione consecutiva.

Con la presenza di Severini, salgono a tre i giocatori italiani tesserati: Andrea Zerini, Marco Cusin ed appunto l’ex prodotto del vivaio di Siena in attesa del rinnovo anche per Salvatore Parlato e del quinto italiano la cui fumata bianca non è ancora arrivata malgrado gli allenamenti svolti al PaladelMauro in questo periodo.

La patata bollente adesso resta quella di Dominique Johnson. Cestista di prima fascia europea, la trattativa con l’ex Banvit sembrava pressochè definita prima dell’inserimento dell’Alba Berlino che ha giocato al rialzo facendo tentennare il giocatore di Detroit sul dire si o meno alla proposta tedesca invece di quella irpina. Alberani, che sta concludendo le sue vacanze in riviera romagnola, aspetta buone nuove sia dal giocatore sia dall’agente italiano che lo rappresenta (Luigi Bergamaschi ndr). Le parti sono in costante aggiornamento e la speranza è che per Johnson  possa arrivare  quanto prima l’ufficialità con un contratto già sottoscritto dall’ingegner De Cesare che vedrebbe un rialzo dell’offerta per stuzzicare il cestista americano.

Una maggiore celerità nelle operazioni avrebbe permesso alla Sidigas di inserire nello scacchiere il primo volto nuovo tra i giocatori Usa. Ma ci sarà da viver tutto d’un soffio questa vicenda come già avvenuto in altre casi in estati precedenti.

Negati, nel frattempo, gli interessamenti per l’ala -centro Jure Lalic e per l’ala Kevin Palmer. Piace il rookie Retin Obasohan, guardia classe ’93 in uscita da Alabama University. Non è la prima scelta, però, come primo cambio degli esterni in uscita dalla panchina.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy