Basket – Alberani: “Firmerei oggi per confermare il terzo posto anche quest’anno”

Basket – Alberani: “Firmerei oggi per confermare il terzo posto anche quest’anno”

Il manager della Scandone fa il punto della situazione in casa biancoverde dopo l’ultimo colpo Lawal

Mercato estivo e ambizioni stagionali. Nicola Alberani ha fatto il punto della situazione  in casa Scandone parlando a 360° su quanto accaduto in queste settimane di trattative estive. Dall’addio a Joe Ragland, ai nuovi arrivati fino alla conferma di Kyrylo Fesenko e alla scommessa di Shane Lawal.

L’ESORDIO – “E’ importante fare il punto della situazione in un momento in cui abbiamo chiuso il mercato. E’ stato di coerenza e condivisione con lo staff tecnico e la proprietà. Abbiamo cambiato la struttura che ci aveva guidato negli ultimi due anni. Siamo grati ai giocatori che ci hanno portato al terzo posto per due anni consecutivi. Per il secondo anno di fila perdiamo il giocatore più forte del campionato (Joe Ragland ndr). Speriamo che tra le nostre scelte possa esserci l’erede che farebbe molto piacere.”

PARTENZA DI RAGLAND – “Lo avremmo trattenuto alle cifre importanti con quella tipologia di impegno dello scorso anno. Con l’agenzia di Ragland abbiamo conservato ottimi rapporti e da quella scuderia è arrivato Jason Rich che tante richieste ha avuto oltre la nostra. Una serata d’estate, a metà luglio, abbiamo capito quali fossero le reali richieste di Joe ma per noi era troppo tardi coi tempi anche in ottica di rivedere la costruzione della squadra.”

SCELTA DI FITIPALDO e FILLOY – “E’ il miglior playmaker disponibile sul mercato una volta perso Joe Ragland. Filloy è stata una occasione che abbiamo voluto cogliere. C’è stato minor spazio così per Marques Green che resta un grandissimo giocatore.”

GLI ALTRI ARRIVI – “La trattativa con Rich non è stata facile perchè Parigi gli aveva offerto un biennale. D’Ercole ci darà quel tocco di fisicità ed esperienza uscendo dalla panchina. Volevamo tenere Thomas ma il Banvit gli ha offerto quattro volte quello che ha preso qui l’anno scorso. Quest’anno speriamo di avere il giusto mix. Zerini, Leunen e Parlato daranno un prezioso aiuto a far capire ai nuovi elementi la realtà della Scandone.”

CENTRI – “Sacripanti è stato sempre attento ed ha condiviso le scelte fatte. Fesenko è motivato  e lo sentiamo carico. Ci siamo dati dalle 6 alle 8 settimane per vederlo guarito. Speriamo di averlo in campo per la prima di campionato. I prossimi giorni saranno determinanti. Con Kyrylo ci voleva poi un giocatore che sapesse chiudere lo spazio nel pitturato: N’Dyaie ha queste caratteristiche e potrà essere l’esatto complemento.”

SCOMMESSA LAWAL – “E’ un ruolo particolare dove spesso gli infortuni si concentrano. Abbiamo una tipologia di ali forti che difficilmente possono slittare nel ruolo di centri. Abbiamo pensato di cavalcare questa scommessa. L’intervento (a Villa Stuart ndr) è andato bene: anche Shane è motivatissimo e già voleva salutare i nuovi compagni.”

PROSPETTIVE –  “Quest’anno resettiamo tutto: il livello è ancor più difficile con tante squadre che punteranno in alto. Non bisognerà perder punti dalla prima partita. Per noi sarà una doppia sfida: affronteremo una Champions League complessa con avversarie di tanta qualità. Chiedo pazienza sia per il campionato ma anche per il precampionato con quest’ultimo che è stato improntato in un’ottica per cementare il gruppo.”

PARTENZA DI JONES – “Temendo la conferma di Fesenko, non avrebbe giocato quie 30′ che lui avrebbe chiesto. Non aveva piacere di restare qui.”

ADDIO DI GREEN –  “Uno come lui ci vorrebbe sempre in ogni squadra. Non vedevamo l’accoppiata con Fitipaldo anche perchè non trovavi un altro italiano importante come con Cusin. E’ arrivato Filloy che occupava lo stesso ruolo di Marques  che ha ricevuto offerte da altri club.”

SITUAZIONE LAWAL – “Con Shane c’è un accordo fino al 2018. Rimarrà a Roma per quattro settimane. Successivamente rientrerà negli Usa  e resterà, forse, dalle sei alle dieci settimane. Verrà seguito da uno staff medico di una squadra importante e poi tornerà qui per la fase di elasticizzazione.”

LUNGHI INFORTUNATI – “L’infortunio di Fesenko gli ha permesso di pulire tutto quello che era successo nel precedente problema maturato in primavera. Lawal lo seguiremo e contiamo tanto sulla sua voglia di rivalsa.”

AMBIZIONI – “Firmerei il terzo posto col sangue. Altre squadre hanno fatto delle campagne acquisti importantissime. Abbiamo altre avversarie che puntano a disputare dei campionati come le nostre ultime due stagioni. Sarà già un mezzo scudetto confermarci il terzo posto.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy