Leonessa Brescia, Andrea Zerini: “E’ una sconfitta che brucia molto. Bravi a tenere Avellino a 77 punti ma non è bastato”

Leonessa Brescia, Andrea Zerini: “E’ una sconfitta che brucia molto. Bravi a tenere Avellino a 77 punti ma non è bastato”

Le parole dell’ex Scandone, Andrea Zerini, ora a Brescia

di Marco Costanza, @MarcoCostanza5

Al termine della gara di ieri che ha visto il trionfo della Scandone a Brescia per 77-74, ha parlato nel post gara, tra gli altri, il lungo della Leonessa Brescia, ex della gara, Andrea Zerini.

Il fiorentino ha analizzato il ko dei lombardi contro la sua ex squadra ai microfoni del Giornale di Brescia. Queste le sue parole: “Sapevamo che Avellino sarebbe venuta qua per vincere, anche loro venivano da un paio di sconfitte in campionato e volevano rifarsi. Siamo stati bravi a tenere a 77 punti una squadra che viaggiava con 90 di media o di più. Anche in difesa loro però avevano concesso tanti punti alle avversarie in queste prime gare ma stasera sono stati più attenti nella fase difensiva. Non è bastato essere in controllo per i primi due quarti. Siamo rientrati nel terzo periodo troppo leggeri e abbiamo lasciato a loro il controllo del match. Alla fine siamo stati bravi a rimettere in piedi una gara quasi persa ma non siamo stati concreti ad approfittare di alcuni episodi importanti. E’ una sconfitta che brucia molto. Cosa ci è mancato? La stessa intensità del primo tempo. Dopo l’intervallo siamo stati molto morbidi in difesa. Deluso ma non era una questione personale. Deluso perchè non sono riuscito a dare il 100% e aiutare la squadra dal punto di vista realizzativo. Occorre ripartire, leccarci le ferite e ricominciare dai primi due quarti di stasera”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy