Nunnally fa l’Mvp: Pistoia schiantata in gara 2

Nunnally fa l’Mvp: Pistoia schiantata in gara 2

Prestazione da cineteca per l’ala americana, semfinale ad un passo

E’ Wayne Blackshear a rompere il ghiaccio per la Giorgio Tesi che lascia intendere immediatamente come l’intento sia quello di riscattare la brutta prova di sabato: 10-0 è il parziale con cui i toscani scappano dopo tre giri di lancette tanto da indurre Sacripanti a spendere il primo timeout dopo la tripla piedi per terra di Kirk. Arriva la replica avellinese con un controbreak tutto di marca americana chiuso dalla bomba di Nunnally premiato prima della palla a due dal presidente della Legabasket Bianchi come Mvp del campionato insieme ad Alberani insignito del titolo di miglior dirigente della stagione. Il sorpasso dei padroni di casa passa dalle mani ancora dell’ala californiana e del connazionale Leunen che gonfiano la retina dalla lunga distanza (17-13 all’ottavo minuto). Il semigancio di Buva decreta le dieci lunghezze di vantaggio per la Scandone col croato che crea lo scompiglio nel pitturato biancorosso dando di fatto profondità all’attacco. Esposito abbassa il quintetto con Antonutti da ala forte per aumentare l’intensità sul parquet ma per Pistoia non c’è verso di fermare uno scatenato Nunnally che completa il gioco da quattro punti (32-19). Gli ospiti si rifanno vivi con Blackshear che fa prevalere i suoi chili contro Veikalas. Ma Nunnally segna con una facilità disarmante (ventuno dei trentacinque punti avellinesi portano la sua firma). La persa di Mastellari è velenosa ed Acker ringrazia ma c’è un botta e risposta fra le parti prima con Filloy e poi con Ragland.

Nel quarto finale Veikalas consolida il vantaggio dalla lunetta grazie ai due tiri liberi arrivati grazie al fallo antisportivo fischiato a Moore. Si fanno vedere anche Blackshear e Filloy che danno l’illusione della rimonta ma Ragland è di tutt’altra opinione. La mano dell’ex Pinar non trema ed il tassametro biancoverde corre (77-62 al 36’) ma Czyz non vuol mollare nelle battute anche se il tutto si rivelerà inutile.

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy