Quaranta minuti per scrivere un’altra pagina di storia

Quaranta minuti per scrivere un’altra pagina di storia

La Scandone in partenza per Pistoia: le certezze arrivate dopo due gare dovranno essere confermate al PalaCarrara

Il talento della Sidigas contro l’energia della Giorgio Tesi Group. Si potrebbe riassumere così il verdetto dei primi due appuntamenti della serie. La Scandone ha svolto sin qui il suo dovere facendo valere il fattore campo. Facile a dirsi meno a metterlo in pratica se dall’altra parte c’hai una squadra che può accendere la lampadina da un momento all’altro. Fortuna per i biancoverdi che la compagine toscana ha dato filo da torcere soltanto nei primi tre minuti di lunedì sera quando quel 9-0 di parziale iniziale ha dato l’impressione di poter riaprire il confronto ma è bastata la strigliata di coach Sacripanti per far svegliare Ragland e compagni rimasti con la mente negli spogliatoi. Ed invece dall’asse Usa Acker – Nunnally la Sidigas ha trovato la forza per reagire e riaprire un match che poteva diventare un inseguimento. E’ venuta fuori ancora una volta la stella di James Nunnally.

La prestazione “monstre” del cestista a stelle e strisce (con tanto di tweet nella nottata ringraziando i propri tifosi “In Italia ci sono i migliori fans”) non mette in secondo piano quanto offerto dal resto della squadra che ha registrato la quasi doppia doppia di Joe Ragland 15 punti e 9 assist) ed ha salutato la diligente prova di Alex Acker la cui mano è stata provvidenziale nel recuperare il gap iniziale. Se Buva si è confermato elemento in grado di offrire un buon contributo uscendo dalla panchina (seconda doppia cifra consecutiva), capitan Green è rimasto silente alla voce punti realizzati, meno in quella degli assist (sette). Avellino adesso può chiudere la serie questa sera.

Palla a due domanu alle 20:45 con diretta tv. Coach Sacripanti ha ammesso di voler ipotecare il passaggio in semifinale: “Andiamo in un campo caldissimo, andremo a combattere. Dobbiamo essere lucidi e duri. – ha dichiarato al termine del match – E’ chiaro che il nostro pubblico ci ha aiutato come è chiaro che il loro pubblico li aiuterà. La sfida parte da adesso. Sarà molto importante il nostro approccio. Dobbiamo pensare di cominciare dallo 0 a 0. Sarà una bolgia, sarà durissima ma noi andiamo a Pistoia per vincere gara 3.”

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy