Riaprire la serie, dimenticare un lunedì nero: Sidigas Avellino – Dolomiti Trentino, ecco gara 2

Riaprire la serie, dimenticare un lunedì nero: Sidigas Avellino – Dolomiti Trentino, ecco gara 2

PaladelMauro privo di spettatori: Filloy e soci chiamati a riaprire una serie iniziata male

di Davide Baselice, @davidebaselice

L’inizio di settimana è stato molto più adrenalinico di quanto non sia stata gara 1 dei quarti di finale persa contro la Dolomiti Energia Trentino l’altra sera. Ieri l’attenzione è andata tutta per la ben nota vicenda della iniziale squalifica del PaladelMauro per due gare, dopo quanto accaduto al termine del match domenicale, salvo poi arrivare la decisione di giocare almeno questa sera a porte chiuse (qui la nota di Legabasket e Scandone Basket).

Uno scenario che avrà a dir poco dell’incredibile con un palazzetto vuoto sugli spalti ma col tifo organizzato biancoverde che, attraverso una nota sulla propria pagina Facebook, ha fatto sapere di non far mancare il proprio supporto a Rich e compagni.

In campo la Scandone dovrà necessariamente battere il team di Maurizio Buscaglia dopo il passo falso di quarantotto ore fa per 77-79. Fa male pensare a quei trentuno punti incassati nella sola quarta frazione quando Avellino ne aveva intascati solo quarantotto. Il calo mentale ed energico dei lupi ha spianato la strada ad una Trento che si sta dimostrando squadra cinica e che raccoglie ogni minima occasione per sorpassare l’avversario.

Kyrylo Fesenko è l’uomo chiamato a dare maggior spinta ai suoi dopo esser stato dominato da Dustin Hogue in gara. Se Patrik Auda si è confermato un acquisto azzeccato, Renfroe ha dimostrato di metterci più spinta rispetto a Bruno Fitipaldo mentre a capitan Leunen, seppur provato da una lunga stagione, è richiesta una maggior impronta sul match. Servirà, infine, fare i conti con gli avversari che hanno in Dominique Sutton il proprio leader alla pari di Diego Flaccadori e dei Beto Gomes di turno.

Vincere per allungare la serie almeno fino a gara in un match che passerà alla storia per l’assenza di pubblico sugli spalti. Una cornice che stona con lo spettacolo della post season.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy