Sacripanti carica il gruppo: “La testa è alla Supercoppa, Reggio Emilia la rispettiamo ma non la temiamo”

Sacripanti carica il gruppo: “La testa è alla Supercoppa, Reggio Emilia la rispettiamo ma non la temiamo”

Il coach biancoverde attende gli arrivi di Obasohan e Fesenko

Si chiude così come era cominciato il precampionato della Sidigas Avellino ovvero con una vittoria. I biancoverdi dominano contro la Bcc Agropoli nella 24° edizione del Trofeo Vito Lepore. “E’ stata una partita intensa. Facciamo più fatica sotto certi aspetti con squadre come Agropoli e Bonn. Ci hanno colpito da fuori. Ho visto una buona reazione da parte dei ragazzi. Mi sembra essere stato un buon allenamento, contro una buona squadra. Ci ha dato una mano come ci dobbiamo comportarci”

Da lunedì speriamo di accogliere i nuovi arrivi. Su questa base andremo a giocare in Supercoppa.” spiega nel dopo gara coach Sacripanti già proiettato alla semifinale della Supercoppa Italiana di sabato prossimo contro Reggio Emilia (presente il vice allenatore Slanina sugli spalti del PaladelMauro): “Reggio Emilia la conosciamo bene. E’ una squadra con grandi punti nella maniche. Fino ad adesso abbiamo cercato di lavorare sui punti forti. Su dieci ne avevamo sei da inserire. Dobbiamo fare due cose contemporaneamente. Inserire i nuovi, ma soprattutto preparare la sfida”.

Sacripanti conta di recuperare dalla prossima settimana Obasohan e Fesenko: “Giocare con Fesenko e Obasohan in meno si paga. In tutto questo ho fatto sempre giocare Zerini fuori ruolo. L’unica che tatticamente mi ha infastidito molto”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy