Sidigas Avellino, Ariel Filloy: “Stiamo giocando bene e siamo in fiducia. La Champions aumenta di livello ogni anno”

Sidigas Avellino, Ariel Filloy: “Stiamo giocando bene e siamo in fiducia. La Champions aumenta di livello ogni anno”

Le parole del play di Cordoba che analizza il momento in casa Scandone

di Marco Costanza, @MarcoCostanza5

Momento di grande serenità e ottimismo in casa Sidigas Avellino, reduce da 6 vittorie consecutive dopo la figuraccia di Trieste. Una gara, quella in Friuli, che ha destato gli animi in casa Sidigas, con i giocatori che hanno cacciato gli attributi e stanno mostrando professionalità e attaccamento. Uno di questi sicuramente è Ariel Filloy. Lui, argentino di nascita ma italiano d’adozione, ha mostrato in queste settimane la sua “garra”, tipica del sudamerica, trasferendo ai compagni energia e determinazione.

Intervistato da Unocontrauno Radio, il giocatore della Sidigas ha parlato del momento in casa Scandone, del basket europeo e del suo orgoglio nel rappresentare la nazionale italiana.

Queste le sue parole: “E’ un momento buono per la Sidigas, stiamo giocando bene e siamo in fiducia. Abbiamo avuto dei problemi perchè abbiamo perso un giocatore ma stiamo facendo bene, in Champions veniamo da due vittorie consecutive e siamo molto vicini al passaggio del turno. La Basketball Champions League è una competizione nuova che aumenta di livello ogni anno ma non è ancora al livello dell’ EuroCup. Il campionato italiano è una competizione importante, anche lì stiamo andando bene, siamo terzi. Differenza con la Liga Spagnola? La Liga ABC è un campionato superiore alla Lega italiana. Ci sono molte squadre forti che giocano l’Eurolega e spesso si vedono partite con scarti enormi, per la differenza di potenziale tra le più forti e quelle di bassa classifica. Nazionale? Sono molto contento di rappresentare la nazionale italiana. Stiamo giocando le qualificazioni ai mondiali e siamo molto vicini a raggiungere la qualificazione per la competizione in Cina. Possiamo già qualificarci nella prossima finestra di partite di febbraio. E’ un calendario un pò da rivedere perchè diverse nazionali importanti non possono schierare i loro giocatori top, impegnati in NBA o Eurolega e quindi non sono le nazionali al completo. Anche noi siamo senza alcuni giocatori di NBA e Eurolega ma stiamo facendo un percorso eccellente e siamo felici”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy