Sidigas Avellino, i commenti a caldo dopo il sorteggio di Champions League

Sidigas Avellino, i commenti a caldo dopo il sorteggio di Champions League

Il comunicato del general manager della Sidigas Avellino Nicola Alberani.

di Federico Contrada, @federicocontra6

La Sidigas Avellino si appresta a disputare per il terzo anno consecutivo la FIBA Champions League, competizione europea che ha ormai raggiunto un ottimo livello sia tecnico sia “reputazionale”.

Per questi motivi, trapela grande soddisfazione dagli ambienti della società, orgogliosa di essere stata ammessa direttamente ai gironi, senza dunque doversi guadagnare la partecipazione attraverso gi spareggi preliminari.

Il General Manager Nicola Alberani, attualmente negli Stati Uniti insieme al coach Vucinic per assistere alla Summer League, ha commentato a caldo il sorteggio: “Credo che il nostro sia un girone equilibrato, al quale partecipano squadre storiche del panorama cestistico europeo. Sarà divertente confrontarci per il terzo anno consecutivo con squadre così importanti, vedremo sicuramente una bella pallacanestro.”

Qualche parola anche riguardo agli obiettivi: “Sarà fondamentale passare il turno; ci teniamo molto a fare meglio dell’anno scorso; credo che questa competizione sia alla nostra portata. Siamo veramente contenti di partecipare, come città, come proprietà e come società.”

La Sidigas Avellino è inserita nel girone A, insieme ai francesi del Le Mans, ai lituani del Ventspils, ai tedeschi del Riesen Ludwigsburg (arrivati quarti nella scorsa edizione) ed ai polacchi del Anwiel(alla loro prima partecipazione) ed ai turchi del Banvit, ai quali va di diritto l’etichetta della “favorita” per la vittoria del girone. Le altre due squadre che completeranno il girone usciranno dai preliminari, che si compongono di tre turni. A questo proposito, è difficile ancora fare previsioni ma si ricorda soltanto che l’anno scorso il Nanterre, qualificatosi come secondo, ottenne la qualificazione proprio attraverso gli spareggi e dunque le due squadre in questione non è detto che saranno degli “sparring partner”.

Tra l’altro, per la stagione 2018-2019, una di queste potrebbe essere la spagnola l’UCAM Murcia, la squadra che ha lanciato una vecchia conoscenza del basket avellinese come Joe Ragland, giunta terza nella scorsa edizione della Champions. Sarà dunque un girone tutt’altro che prevedibile, la Sidigas dovrà farsi trovare pronta e superare tante insidie, ma in Società c’è ottimismo ed entusiasmo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy