Sidigas Avellino, Nenad Vucinic: “Con Venezia gara al top in Italia. Infortuni? Ciò che non ti uccide ti fortifica”

Sidigas Avellino, Nenad Vucinic: “Con Venezia gara al top in Italia. Infortuni? Ciò che non ti uccide ti fortifica”

Il coach della Scandone presenta la gara contro la Reyer Venezia

di Marco Costanza, @MarcoCostanza5

Conferenza stampa in casa Scandone per coach Nenad Vucinic che presenta l’impegno della Sidigas contro la Reyer Venezia di domenica al Taliercio. Uno scontro diretto importante per capire come realmente sta la Scandone dopo le  due vittorie consecutive con Varese e Reggio. Vucinic ha anche parlato di infortuni e dello stato di forma della squadra.

Queste le sue parole: “Andiamo a Venezia, cercando di giocare il nostro basket. Sappiamo che sarà una gara durissima contro una squadra molto forte. Abbiamo ben in mente la partita di andata dove loro imposero la loro superiorità ad Avellino, ma credo che sarà una gara diversa domenica e noi possiamo giocarci le nostre possibilità. Spero che un giorno possiamo anche noi usufruire di una panchina lunga. E’ vero che gli infortuni fanno parte del gioco ma ne abbiamo sofferti troppi quest’anno. Come si dice, quel che non ti uccide ti fortifica, proviamo ad andare avanti in questo modo e a giocarci le nostre possibilità di playoff. Il club? E’ uno dei migliori in Italia, anche da prima che arrivassi io. Il presidente ci tiene molto e il gruppo Sidigas si impegna per migliorarlo anno dopo anno per portarlo al top anche in Europa. Io mi concentro però sul mio lavoro e la gestione societaria la lascio ad altri. Migliorare in trasferta? Solitamente abbiamo detto che abbiamo giocato meglio in trasferta che in casa ma dobbiamo trovare un equilibrio tra casa e trasferta. Cosa che stiamo provando a fare. Ora proviamo a recuperare gli infortunati e speriamo che la mala sorte ci possa dare una tregua e ci permetta di lavorare con tutti gli effettivi. Rimpiangiamo l’uscita dalla Champions, è un qualcosa che mi dispiace molto, ma purtroppo gli infortuni ci hanno davvero reso complicato la stagione. Ora siamo concentrati a far bene. Infortuni? Filloy non credo ci sarà domenica a Venezia. Ndiaye possiamo recuperarlo, anche se dobbiamo valutarlo meglio. Nichols sta migliorando giorno dopo giorno, ieri ha fatto una partita di allenamento a ritmi blandi. A Venezia non ci sarà ma speriamo di recuperarlo per Pesaro. Però sono trascorsi quasi due mesi da quando ha giocato l’ultima volta e ci vorrà tempo per vederlo al top come era a gennaio. Il tempo c’è ora dobbiamo arrivare ai playoff in una classifica ottimale e sperare di avere Nichols e Filloy al top per le gare decisive”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy