Sidigas, non solo il quintetto: si studiano i rinforzi per la panchina

Sidigas, non solo il quintetto: si studiano i rinforzi per la panchina

Coach Sacripanti vuole allungare le rotazioni nel proprio roster

Criticata quanto decisiva nell’arco del campionato appena conclusosi. La panchina della Sidigas Avellino ha rappresentato un’arma in più nelle alchimie tattiche di coach Stefano Sacripanti: da Marques Green ad Ivan Buva passando per Benas Veikalas, Giovanni Pini  e Giovanni Severini.

Le attenzioni della dirigenza non sono focalizzate soltanto sui rinnovi di Maarten Leunen, dello stesso Marques Green (ufficialità del rinnovo prevista per la settimana entrante salvo colpi di scena) o alle trattative non facili per trattenere Joe Ragland  (osannato dalla piazza irpina) e Riccardo Cervi (con quest’ultimo ci sarà da lavorare anche perché le sirene di club importanti sono alla porta per il centro di Reggio Emilia pronto a conquistarsi un posto nella Nazionale di coach Messina).

Alberani in queste ore guarda anche al mercato dei comunitari con l’intenzione di provare ad inserire un esterno che possa offrire un contributo alla causa biancoverde uscendo dalla panchina. Non sembra interessare la pista che porta a Michele Vitali in uscita dall’Obiettivo Lavoro Bologna (retrocessa in serie A2) e promesso sposo della Giorgio Tesi Group Pistoia. Resta da valutare la posizione di Benas Veikalas, legato da un altro anno di contratto col club di contrada Zoccolari ma protagonista di un cammino altalenante nei recenti playoff. Detto di Zerini che sembra rispecchiare il ruolo di quarto lungo, si pensa anche ad un sostituto di Mattia Norcino il cui destino sembra sempre più lontano da Avellino: una combo – guard proveniente dalle minors è l’identikit tracciato.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy