The Alabama Brothers: focus sui due nuovi lupi

The Alabama Brothers: focus sui due nuovi lupi

Levi Randolph e Retin Obasohan si ritroveranno ad Avellino con un unico obiettivo: fare bene per conquistarsi un posto in Nba

Chiamateli, se volete, “The Alabama Brothers”. Levi Randolph e Retin Obasohan, compagni per quattro anni proprio all’Alabama University, si ritroveranno ad Avellino con un unico obiettivo: fare bene per conquistarsi un posto in Nba. Ma andiamo ora a conoscere meglio i due nuovi cestisti della Sidigas Avellino. La guardia-ala americana Levi Randolph (’92) è un cestista dotato di grande atletismo e duttilità. Doti che hanno sin da subito conquistato il duo Alberani-Sacripanti, che hanno deciso di affidare al giovane americano la pesante eredità lasciata dal duo Acker-Nunnally. Proprio insieme all’Mvp dell’ultima Serie A Randolph ha giocato parte della Summer League 2016 con la canotta dei Philadelphia 76ers, prima di passare ai Memphis Grizzlies (5 gare con 13.2 punti di media e il 63,6% da 3).

Dopo l’ultimo anno al college (19,5 punti di media e 9,5 rimbalzi) e il sogno Boston Celtics solo sfiorato, Levi Randolph ha disputato la sua prima stagione da pro in D-League tra le fila dei Maine Red Claws. Positiva anche quest’esperienza con 14,8 punti e 4,7 rimbalzi di media. A differenza dell’amico, la guardia classe ’93 Retin Obasohan vivrà la sua stagione da rookie lontano dagli Stati Uniti. Nigeriano naturalizzato belga, Obasohan si è reso protagonista di una progressiva crescita fino ad arrivare all’exploit dell’ultima stagione. 18 punti a partita, 52% dal campo e 37% da 3. Numeri che lo hanno portato a disputare la Summer League di Las Vegas con i Sacramento Kings. Un’annata da incorniciare, dunque, per il nativo di Anversa, premiato anche come studente-atleta dell’anno e inserito nella top 5 dei difensori e nel quintetto migliore della Southeastern Conference. Arriva in Irpinia per sostituire Benas Veikalas. Le sue caratteristiche fisiche differenti gli consentiranno di agire anche da play oltre che come primo cambio sugli esterni.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy