Una vittoria così fa sognare in grande

Una vittoria così fa sognare in grande

La Scandone si gode il trionfo contro l’EA7 Milano e si monitora il mercato

All’indomani della grande vittoria della Sidigas Avellino contro l’Olimpia Milano, di ieri sera, per 80-68, si analizza la grande prestazione dei lupi, che hanno messo in ginocchio un’Armani un po’ stanca e poco convinta. Effettivamente va detto, che gli uomini di Repeca erano reduci da una dura e soddisfacente settimana di Eurolega, che li aveva visti vincere con l’Olympiakos e perdere per poco nel finale contro il Real Madrid, squadra che comanda in Eurolega. Ma anche Avellino veniva dal duro impegno europeo con Utena e dagli infortuni di Cusin e lo stesso Ragland, che stoicamente, anche con un braccio a mezzo servizio, è stato tra i migliori. La Scandone ha costruito il suo successo sul tiro da 3 ovviamente, con percentuali altissime e ottimi tiri costruiti e quasi mai forzati. Ma anche sul reparto lunghi la Scandone ha fatto la voce grossa, con un grande Fesenko, premiato anche Mvp della giornata di campionato, che ha dominato le scene sotto le plance. Sicuramente una vittoria del genere ha fatto sognare tutta la piazza irpina, che si sta chiedendo dove può arrivare questa Scandone. Sicuramente si potrà ripetere la grande annata dell’anno scorso, visto l potenzialità del gruppo e la compattezza dello spogliatoio. Avellino in una gara secca ha dimostrato di poter battere chiunque e quindi, perché no, è giusto poter sognare in grande, a partire dalle imminenti Final 8 di Coppa Italia a Rimini. Per gli scaramantici infine citiamo una data, quella di ieri del 30 gennaio. Per il secondo anno di fila la Sidigas compie l’impresa contro la corazzata meneghina. Nel 2016, fu impresa vera e propria, quando si andò a sbancare il Forum di Assago, con Milano che non perdeva in casa da anni in campionato. E ieri, vittima sempre l’Armani. Chissà se anche nel 2018 il 30 gennaio rivedremo questa sfida. Intanto dopo la grande vittoria di ieri Avellino ha agganciato al secondo posto Venezia, a 4 punti dalla capolista Milano, che è avvisata, alle sue spalle c’è una Scandone che è pronta a fare sul serio in caso di passi falsi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy